Termini Imerese: scatta sit-in, tavolo su Cig e si guarda al Mise

(AGI) - Palermo, 14 set. - Termini Imerese tra schiarite eburrasca. Oggi gli operai ex Fiat, diretti e indiretti, hannopromosso un sit-in davanti al municipio e i sindacati hannoincontrato il sindaco Toto' Burrafato. Lo spiraglio e'rappresentato dalla convocazione per domani al ministero delLavoro per discutere della cassa integrazione dei 200lavoratori dell'indotto in scadenza il 30 settembre. Senzasoluzioni, scatteranno i licenziamenti. Altro spiraglio e'l'attesa convocazione al ministero dello Sviluppo economicoentro mercoledi' sul piano di rilancio, dopo le solide vocicirca il dietrofront della Metec che tramite la nweco Blutecavrebbe dovuto rilanciare

(AGI) - Palermo, 14 set. - Termini Imerese tra schiarite eburrasca. Oggi gli operai ex Fiat, diretti e indiretti, hannopromosso un sit-in davanti al municipio e i sindacati hannoincontrato il sindaco Toto' Burrafato. Lo spiraglio e'rappresentato dalla convocazione per domani al ministero delLavoro per discutere della cassa integrazione dei 200lavoratori dell'indotto in scadenza il 30 settembre. Senzasoluzioni, scatteranno i licenziamenti. Altro spiraglio e'l'attesa convocazione al ministero dello Sviluppo economicoentro mercoledi' sul piano di rilancio, dopo le solide vocicirca il dietrofront della Metec che tramite la nweco Blutecavrebbe dovuto rilanciare l'impianto, ma che finora non haonorato gli impegni industriali e finanziari. Tra le ipotesil'affiancamento di un socio o il totale subentro di un nuovosoggetto. Sul versante dell'indotto, si tentera' di strappareuna proroga, che pero', secondo alcuni tecnici, sarebbe unastrada non percorribile. Cosi', i lavoratori e i sindacati chehanno gia' acceso la macchina della protesta, aspetterano finoa mercoledi' sera: "Poi se non avremo certezze sui due fronti,partira' una nuova fase di mobilitazione", annuncia RobertoMastrosimone della Fiom Cgil. (AGI).