Regione: 73 mln a Province e Comuni per allentare patto stabilita'

(AGI) - Cagliari, 24 mar. - La Regione mette a disposizione diComuni e Province 73 milioni di "spazi finanziari", conrelativo aumento della capacita' di spesa, per mitigare i'paletti' imposti dal patto di stabilita'. In pratica gli entilocali potranno pagare parte dei debiti contratti senza venirmeno al "patto". E' quanto deciso nell'ambito della Conferenzapermanente Regione-Enti locali riunita per definire i criteridi attribuzione degli "spazi" del cosiddetto "patto verticaleincentivato" per il 2015. Il 25% della disponibilita' andra' afavore delle Province e il 75% ai Comuni che la potrannoutilizzare per il pagamento dei

(AGI) - Cagliari, 24 mar. - La Regione mette a disposizione diComuni e Province 73 milioni di "spazi finanziari", conrelativo aumento della capacita' di spesa, per mitigare i'paletti' imposti dal patto di stabilita'. In pratica gli entilocali potranno pagare parte dei debiti contratti senza venirmeno al "patto". E' quanto deciso nell'ambito della Conferenzapermanente Regione-Enti locali riunita per definire i criteridi attribuzione degli "spazi" del cosiddetto "patto verticaleincentivato" per il 2015. Il 25% della disponibilita' andra' afavore delle Province e il 75% ai Comuni che la potrannoutilizzare per il pagamento dei debiti commerciali di partecapitale maturati al 30 giugno 2014. Comuni e Province devonocomunicare entro il 15 aprile 2015 a Anci, Ups e Regione gli"spazi" di cui necessitano per effettuare i pagamenti in contocapitale o quelli che sono disposti a cedere. I 73 milioni dieuro di spazi finanziari concessi agli enti locali derivano dauna riduzione della spesa della Regione che, in questo ambito,ha ottenuto un contributo di 51 milioni dallo Stato. Entro il 30 aprile 2015, scadenza stabilita anche per ilpatto regionale orizzontale e verticale, la Regione devecomunicare al Ministero dell'Economia gli elementi informativinecessari per la verifica del mantenimento dell'equilibrio deisaldi di finanza pubblica. "Cosi' come promesso a Comuni eProvince della Sardegna, la Giunta rispetta l'impegno diattivare questo importante strumento che consentira' diaumentare la spesa - ha detto l'assessore degli Enti localiCristiano Erriu - la mancanza della sua attivazione da partedella Giunta Cappellacci, nello scorso esercizio, e' stataoggetto di giuste critiche a cui abbiamo voluto porre rimediocon questa iniziativa che ristabilisce nuove favorevolicondizioni finanziarie e maggiore certezza contabile". (AGI)Sol