Omicidio Gavoi: marito condannato a ergastolo chiede domiciliari

(AGI) - Sassari, 21 set. - Condannato all'ergastolo lo scorsoaprile per l'omicidio della moglie, Francesco Rocca vorrebbetornare a casa. Stamane i legali del dentista di Gavoi (Nuoro)- riconosciuto colpevole, in primo grado, del delitto di DinaDore, casalinga di 36 anni assassinata nel marzo 2008 nelgarage di casa in quello che sembrava un tentativo di sequestro- hanno chiesto al tribunale del Riesame di Sassari gli arrestidomiciliari per il loro assistito, da scontare in una casa diNuoro. Alla richiesta si e' opposta l'accusa, rappresentata dalpm Danilo Tronci, ma i giudici si sono riservati

(AGI) - Sassari, 21 set. - Condannato all'ergastolo lo scorsoaprile per l'omicidio della moglie, Francesco Rocca vorrebbetornare a casa. Stamane i legali del dentista di Gavoi (Nuoro)- riconosciuto colpevole, in primo grado, del delitto di DinaDore, casalinga di 36 anni assassinata nel marzo 2008 nelgarage di casa in quello che sembrava un tentativo di sequestro- hanno chiesto al tribunale del Riesame di Sassari gli arrestidomiciliari per il loro assistito, da scontare in una casa diNuoro. Alla richiesta si e' opposta l'accusa, rappresentata dalpm Danilo Tronci, ma i giudici si sono riservati la decisioneche verra' depositata solo tra qualche giorno. Stando alle indagini fu proprio Rocca, considerato ilmandante dell'omicidio, a organizzare l'assassinio dellamoglie perche', intrecciata una relazione extraconiugale,voleva liberarsene. Con lui e' stato arrestato e condannatoanche Pierpaolo Contu, ritenuto l'esecutore materiale, cheall'epoca dei fatti aveva solo 17 anni. Sarebbe stato, dunquequest'ultimo ad attendere la vittima nel garage di casa per poiaggredirla sotto gli occhi della figlioletta di pochi mesi. Ladonna venne ritrovata solo qualche ora dopo, rinchiusa nelbagagliaio della sua auto. (AGI)cA4RobcA4Rob