Confidi: Regione, riforma fondo unico per sistema piu' efficiente

(AGI) - Cagliari, 7 mar. - La giunta regionale ha avviato lariforma, basata sul 'fondo unico', del finanziamento pubblicodei circa venti consorzi fidi che operano in Sardegna perrazionalizzare e modernizzare il sistema e, allo stesso tempo,garantire un adeguato supporto pubblico. Il un percorso e'iniziato dalla costituzione del fondo da 5 milioni di euroapprovato con la manovra finanziaria, seguito da un disegno dilegge di riordino dell'intervento pubblico nel settore deiconfidi che sara' approvato dalla Giunta entro marzo per poipassare in Consiglio. L'assessore della Programmazione e delBilancio Raffaele Paci spiega di voler

(AGI) - Cagliari, 7 mar. - La giunta regionale ha avviato lariforma, basata sul 'fondo unico', del finanziamento pubblicodei circa venti consorzi fidi che operano in Sardegna perrazionalizzare e modernizzare il sistema e, allo stesso tempo,garantire un adeguato supporto pubblico. Il un percorso e'iniziato dalla costituzione del fondo da 5 milioni di euroapprovato con la manovra finanziaria, seguito da un disegno dilegge di riordino dell'intervento pubblico nel settore deiconfidi che sara' approvato dalla Giunta entro marzo per poipassare in Consiglio. L'assessore della Programmazione e delBilancio Raffaele Paci spiega di voler fare partire il nuovosistema entro giugno. "Abbiamo intrapreso gia' dallo scorsoanno un processo di razionalizzazione", sottolinea, "perche' unsistema sano vuol dire imprese che possono operare meglio sulmercato e questo e' importante soprattutto in un momento dicrisi come questo". Il fondo unico sostituira' i precedenti,tre, collocati presso gli assessorati del Lavoro,dell'Artigianato e Commercio e dell'Industria. "Non si tornaindietro", assicura l'assessore, "perche' in questo modo stiamodando maggiori garanzie alle imprese". Il disegno di leggedella Giunta prevede anche l'istituzione di un Osservatorio cheservira' a monitorare e valutare il funzionamento del sistema.Il disegno di legge della Giunta e' stato presentato a tutti iConfidi mentre e' previsto il pieno coinvolgimento delConsiglio regionale per realizzare "un sistema del credito piu'efficace, piu' sano, piu' forte, piu' mutualistico anche neirapporti tra i consorzi stessi, che dia quindi anche piu'garanzie alle nostre imprese", spiega ancora Paci. (AGI)Red/Sol