Intsa Sp: Compagnia, nessuna accelerazione calo partecipazione

(AGI) - Roma, 7 ott. - "Non e' in atto, da parte di Compagniadi San Paolo, alcuna accelerazione" del processo che prevedeentro il termine di tre anni di portare la sua partecipazionein Intesa Sanpaolo a essere in linea con quanto sancito dalprotocollo di intesa Acri- Mef, "ancor piu' in presenza diimportanti scadenze societarie e promettenti attese suidividendi". Cosi' l'ente torinese smentisce alcuneindiscrezioni di stampa. "Come peraltro previsto dal suddettoaccordo", si legge in un comunicato, "entro un anno dalla suafirma, la Compagnia comunichera' al Ministero dell'Economia edelle Finanze le linee guida

(AGI) - Roma, 7 ott. - "Non e' in atto, da parte di Compagniadi San Paolo, alcuna accelerazione" del processo che prevedeentro il termine di tre anni di portare la sua partecipazionein Intesa Sanpaolo a essere in linea con quanto sancito dalprotocollo di intesa Acri- Mef, "ancor piu' in presenza diimportanti scadenze societarie e promettenti attese suidividendi". Cosi' l'ente torinese smentisce alcuneindiscrezioni di stampa. "Come peraltro previsto dal suddettoaccordo", si legge in un comunicato, "entro un anno dalla suafirma, la Compagnia comunichera' al Ministero dell'Economia edelle Finanze le linee guida per attivare la riduzione dellequote controllate della banca conferitaria. Consapevole delladelicatezza e della rilevanza di tale operazione, la Compagniaha deciso di avvalersi della consulenza di un advisorfinanziario, il processo di selezione del quale e' statoavviato. Resta infine confermata la data del 31 dicembre 2015per inoltrare al Mef le eventuali modifiche di statutonecessarie per armonizzarlo al protocollo gia' citato",conclude la nota. (AGI)Mau