Scuola: Bartolini (Cisl Marche),sblocco contratto o reazione dura

(AGI) - Fano (Pesaro-Urbino), 2 mar. - "O il governo affronta iprovvedimenti relativi alle retribuzione e alle carriere delpersonale e all?orario di servizio, riaprendo il contrattonazionale di lavoro, bloccato ormai da 7 anni, o non potremoche reagire duramente". Cosi' Anna Bartolini, segretario Marchedella Cisl Scuola, parlando a margine di un incontro coninsegnanti e personale Ata, alla vigilia delle elezioni per ilrinnovo delle rappresentanze sindacali. Parlando deiprovvedimenti previsti dal decreto sulla 'Buona Scuola', chedomani verra' presentato in consiglio dei ministri, lasindacalista ha manifestato "la grande la preoccupazione tra ilavoratori della

(AGI) - Fano (Pesaro-Urbino), 2 mar. - "O il governo affronta iprovvedimenti relativi alle retribuzione e alle carriere delpersonale e all?orario di servizio, riaprendo il contrattonazionale di lavoro, bloccato ormai da 7 anni, o non potremoche reagire duramente". Cosi' Anna Bartolini, segretario Marchedella Cisl Scuola, parlando a margine di un incontro coninsegnanti e personale Ata, alla vigilia delle elezioni per ilrinnovo delle rappresentanze sindacali. Parlando deiprovvedimenti previsti dal decreto sulla 'Buona Scuola', chedomani verra' presentato in consiglio dei ministri, lasindacalista ha manifestato "la grande la preoccupazione tra ilavoratori della scuola rispetto alle misure annunciate dalgoverno, in particolare quelle per la stabilizzazione delpersonale precario". "Sara' impresa ardua - ha concluso laBartolini - far quadrare il cerchio sulle assunzioni, trapromesse piu' o meno avventate, attese che queste hannoalimentato e quelle che finora non vedono risposta e dovrannoaverla, con il rischio che si proceda solo per spot, creandocosi' piu' ingiustizie di quelle che si dovrebbero sanare".(AGI)Pu1/Sep