Crisi: Megale, Serve legge per microcredito a giovani e pmi

(AGI) - Ascoli Piceno 27 nov. - "Serve una legge che favoriscail diffondersi del microcredito, che aiuti sia i giovani acostruirsi un loro futuro che le pmi ancora attive ad evitarela chiusura a causa del restringimento del credito edell'incapacita' di far fronte agli impegni finanziari, inconseguenza della crisi che perdura ormai da 7 anni." Cosi'Agostino Megale, segretario generale della Fisac Cgil(lavoratori bancari assicurativi), intervenendo ad AscoliPiceno ad un convegno sui risultati del progetto Life -riqualificazione e reinseimento lavorativo di soggetti deboli ocon fragilita' - realizzato dalla Cooperativa Ama Aquilone con

(AGI) - Ascoli Piceno 27 nov. - "Serve una legge che favoriscail diffondersi del microcredito, che aiuti sia i giovani acostruirsi un loro futuro che le pmi ancora attive ad evitarela chiusura a causa del restringimento del credito edell'incapacita' di far fronte agli impegni finanziari, inconseguenza della crisi che perdura ormai da 7 anni." Cosi'Agostino Megale, segretario generale della Fisac Cgil(lavoratori bancari assicurativi), intervenendo ad AscoliPiceno ad un convegno sui risultati del progetto Life -riqualificazione e reinseimento lavorativo di soggetti deboli ocon fragilita' - realizzato dalla Cooperativa Ama Aquilone conil sostegno della Fondazione Prosolidar di Roma."Le banchedevono fare ricavi - ha detto - ma non possono continuare ascaricare le loro difficolta' sui clienti, e in particolaresulle imprese che stanno chiudendo al ritmo di mille al giorno,oltre ad applicare interessi per i mutui e i prestiti superiorial 4-5% e oltre mentre l'inflazione e i consumi sono a zero.Gli interessi dovrebbero fermarsi al 2,5%. " Per Megale, che e'delegato anche della Fondazione Prosolidar (fondi da lavoratoribanche e istituti di credito), occorrebbe che il Governo"intoduca strumenti legislativi in grado di accrescere ledotazioni dei fondi di garanzia per i precari e le fasciedeboli, sostenendo il microcredito e lavorando anche perl'approvazione di una legge europea che parifichi le condizioniapplicate da tutte le banche del continente". Il progetto Life,ad Ascoli Piceno ha coinvolto 465 persone, 260 delle qualihanno partecipato a laboratori formativi, soprattutto inagricoltura e nel recupero dei mestieri tradizionali, con 78partecipanti che hanno poi trovato un occupazione. (AGI)Ap1/Sep