Carceri: suicidio a Fossombrone, garante scrive a Orlando

(AGI) - Pesaro, 19 nov. - Il garante dei diritti dei detenutidelle Marche, Italo Tanoni, ha inviato oggi una lettera alministro della Giustizia, Andrea Orlando, nella quale chiede di"assumere tutti i provvedimenti e le misure di tutela necessariper porre fine a una situazione di degrado che appartiene nonsolo al carcere di Fossombrone, ma anche ad altre realta' delleMarche". L'appello dell'Ombudsman segue al suicidio di undetenuto del carcere di Fossombrone, avvenuto venerdi' scorso,il secondo in poche settimane, preceduto anche da un episodiodi tentato incendio in una delle celle. La casa di reclusione

(AGI) - Pesaro, 19 nov. - Il garante dei diritti dei detenutidelle Marche, Italo Tanoni, ha inviato oggi una lettera alministro della Giustizia, Andrea Orlando, nella quale chiede di"assumere tutti i provvedimenti e le misure di tutela necessariper porre fine a una situazione di degrado che appartiene nonsolo al carcere di Fossombrone, ma anche ad altre realta' delleMarche". L'appello dell'Ombudsman segue al suicidio di undetenuto del carcere di Fossombrone, avvenuto venerdi' scorso,il secondo in poche settimane, preceduto anche da un episodiodi tentato incendio in una delle celle. La casa di reclusionedi Fossombrone, costruita alla fine dell'800 e classificata di'massima sicurezza', ospita mediamente 170 detenuti. Al suointerno ci sono ristretti 'fine pena mai' in alta sorveglianzae ristretti comuni, condannati per delitti gravi contro lapersona e il patrimonio. Nella lettera, che sara' trasmessa perconoscenza anche ai vertici nazionali del dipartimentodell'amministrazione penitenziaria, l'Ombudsman regionalesollecita interventi "anche in altre realta' penitenziariedelle Marche, come Fermo e Camerino, in cui i detenuti sonorelegati in strutture del tutto fatiscenti". (AGI)Pu1/Sep