Yara: legali non chiedono scarcerazione, "strategia difensiva"

(AGI) - Bergamo, 30 giu. - I legali di Massimo Bossetti, incarcere dal 16 giugno con l'accusa di essere l'assassino diYara Gambirasio, non chiederanno al tribunale del riesame lascarcerazione del proprio assistito per una scelta di"strategia difensiva". Nessuna richiesta, per ora, neppure diripetere l'esame del Dna anche se si riservano "ognipossibilita'" perche' "le prove devono essere raccolte incontraddittorio", quindi all'atto del processo, che il PmLetizia Ruggeri pare voler chiedere con il rito immediato. Ilegali hanno intanto nominato i propri consulenti in vistadegli esami che domani, a Parma, terranno i Ris

(AGI) - Bergamo, 30 giu. - I legali di Massimo Bossetti, incarcere dal 16 giugno con l'accusa di essere l'assassino diYara Gambirasio, non chiederanno al tribunale del riesame lascarcerazione del proprio assistito per una scelta di"strategia difensiva". Nessuna richiesta, per ora, neppure diripetere l'esame del Dna anche se si riservano "ognipossibilita'" perche' "le prove devono essere raccolte incontraddittorio", quindi all'atto del processo, che il PmLetizia Ruggeri pare voler chiedere con il rito immediato. Ilegali hanno intanto nominato i propri consulenti in vistadegli esami che domani, a Parma, terranno i Ris sull'auto e ilfurgone sequestrati al muratore. (AGI) Bg1/Car