Vini: Lombardia, in un anno export +11, 6%, si punta su qualita'

(AGI) - Milano, 3 dic. - Numeri da record per i vini lombardinella decima edizione della guida 'Vini plus 2015', presentataquesta mattina al belvedere di Palazzo Lombardia. Nel volume,realizzato dall'Associazione italiana sommelier Lombardia, sonostate recensite 270 cantine lombarde, 234 vini sono statipremiati con le quattro Rose Camune e 36 riconoscimenti sonostati attribuiti con le Rose Oro. Alla conferenza stampa dipresentazione di 'Vini plus 2015' erano presenti il governatoreRoberto Maroni, l'assessore regionale all'Agricoltura GianniFava, il sottosegretario regionale all'Expo Fabrizio Sala, ilpresidente dell'Associazione italiana sommelier (Ais) AntonelloMaietta e il presidente Ais

(AGI) - Milano, 3 dic. - Numeri da record per i vini lombardinella decima edizione della guida 'Vini plus 2015', presentataquesta mattina al belvedere di Palazzo Lombardia. Nel volume,realizzato dall'Associazione italiana sommelier Lombardia, sonostate recensite 270 cantine lombarde, 234 vini sono statipremiati con le quattro Rose Camune e 36 riconoscimenti sonostati attribuiti con le Rose Oro. Alla conferenza stampa dipresentazione di 'Vini plus 2015' erano presenti il governatoreRoberto Maroni, l'assessore regionale all'Agricoltura GianniFava, il sottosegretario regionale all'Expo Fabrizio Sala, ilpresidente dell'Associazione italiana sommelier (Ais) AntonelloMaietta e il presidente Ais Lombardia Fiorenzo Detti. Maroni haricordato lo stanziamento di 10 milioni di euro, da parte dellaRegione, per lo sviluppo e il miglioramento della produzionevinicola. "Nel corso dell'ultimo anno - ha aggiunto - i vinilombardi hanno visto crescere l'export dell'11,6 per cento, afronte di una media nazionale del +7,3 per cento". "Siamoancora lontani dal punto di vista quantitativo rispetto alleproduzioni di altre regioni, come il Veneto, ma stiamorecuperando e soprattutto stiamo investendo sulla qualita'.Sono sicuro che le nostre etichette faranno bella mostra di se'durante Expo". Da parte sua, Maietta ha ammesso che "da questaguida sono stati attinti parecchi spunti anche per la guidanazionale", nella quale "le aziende vinicole lombarde sonopassate da 60 a 125". (AGI)Mi4/Dan