Trenord: Maroni, da governo diffida perche' nessuna donna in cda

(AGI) - Milano, 1 lug. - "Ieri ho incontrato" il presidente diFerrovienord "solo per fargli presente la necessita' che ilconsiglio di Fnm intervenga per modificare l'assetto del cda diTrenord mettendoci una donna" vista "la diffida arrivata daPalazzo Chigi, perche' nel cda di Trenord ci sono 6 uomini eneanche una donna". E' qunato ha sostenuto Roberto Maroni,tornando sulle indiscrezioni di stampa che nei giorni scorsihanno parlato di un possibile cambio ai vertici di Trenord. Altermine di una riunione della maggioranza a Palazzo Pirelli, ilgovernatore ha aggiunto: "Le nomine di Trenord le fa

(AGI) - Milano, 1 lug. - "Ieri ho incontrato" il presidente diFerrovienord "solo per fargli presente la necessita' che ilconsiglio di Fnm intervenga per modificare l'assetto del cda diTrenord mettendoci una donna" vista "la diffida arrivata daPalazzo Chigi, perche' nel cda di Trenord ci sono 6 uomini eneanche una donna". E' qunato ha sostenuto Roberto Maroni,tornando sulle indiscrezioni di stampa che nei giorni scorsihanno parlato di un possibile cambio ai vertici di Trenord. Altermine di una riunione della maggioranza a Palazzo Pirelli, ilgovernatore ha aggiunto: "Le nomine di Trenord le fa Fnm non laRegione Lombardia. E ho ricordato che a me, come governatore, eal presidente di Fnm hanno notificato una diffida da PalazzoChigi perche' nel cda di Trenord ci sono 6 uomini e neanche unadonna. E la diffida e' di rappresentare anche una donna. Ma nonspetta a me, spetta al presidente di Fnm". E "la maggioranza, iconsiglieri, i partiti non si devono occupare di questanomina", ha concluso. (AGI)MI4