Poste: Lombardia, al via presidi protesta contro chiusure uffici

(AGI) - Milano, 5 mar. - Parte la mobilitazione dei lavoratoridelle poste contro la chiusura di 61 uffici in Lombardia. Dallaprossima settimana in tutte le province della regione siterranno sit-in di protesta organizzati dai sindacati dicategoria di Cisl, Cgil, Failp, Confsal e Ugl, a sostegno dellavertenza sulla carenza di organico e contro le chiusureannunciate dal gruppo. Prima citta' a partire sara' Milano,l'11 marzo, poi il 13 Mantova, Cremona e Lodi. Il 14 Monza,Lecco e Sondrio, mentre il 16 sara' la volta di Pavia, Como,Varese e il 17 di Bergamo e Brescia.

(AGI) - Milano, 5 mar. - Parte la mobilitazione dei lavoratoridelle poste contro la chiusura di 61 uffici in Lombardia. Dallaprossima settimana in tutte le province della regione siterranno sit-in di protesta organizzati dai sindacati dicategoria di Cisl, Cgil, Failp, Confsal e Ugl, a sostegno dellavertenza sulla carenza di organico e contro le chiusureannunciate dal gruppo. Prima citta' a partire sara' Milano,l'11 marzo, poi il 13 Mantova, Cremona e Lodi. Il 14 Monza,Lecco e Sondrio, mentre il 16 sara' la volta di Pavia, Como,Varese e il 17 di Bergamo e Brescia. "La carenza di personale,ormai diventata insostenibile, e' tra le cause principali dellachiusura degli uffici postali, una decisione non condivisibilein termini sociali, economici e occupazionali - ha sottolineatoGiuseppe Marinaccio, segretario generale Poste Cisl Lombardia-. Tutti i cittadini dei Comuni coinvolti dalle chiusure degliuffici subiranno forti disagi poiche' il 'postino Telematico'tanto decantato da Poste, purtroppo non sostituira' losportello postale, dato che non offre tutte le stesseoperativita'". Secondo quanto sottolineato dal sindacato, inLombardia nei primi due mesi 2015 sono stati collocati in esodocirca 50 lavoratori delle Poste e per fine anno altri 250 circalasceranno la azienda, ma non verranno sostituiti. (AGI)Mi5/Car