Lombardia: Pd, riforma sanita' Maroni ancora priva di contenuti

(AGI) - Milano, 13 dic. - "A sei mesi dalla presentazione dellibro bianco di Maroni la proposta della maggioranza stenta ariempirsi di contenuti, anche perche' la maggioranza dicentrodestra e' stata impegnata piu' su altri fronti". Ne e'convinto il capogruppo del Pd al Pirellone, Enrico Brambilla."Noi rimaniamo affezionati alla nostra proposta di legge, masiamo aperti al confronto, che abbiamo gia' portato nei diversiterritori lombardi: la riforma deve necessariamente improntarsia maggior qualita', manca oggi un'integrazione tra sociale,sociosanitario e sanitario. Mancano le strutture intermedie perle riabilitazioni e la cronicita', cosi' come manca una

(AGI) - Milano, 13 dic. - "A sei mesi dalla presentazione dellibro bianco di Maroni la proposta della maggioranza stenta ariempirsi di contenuti, anche perche' la maggioranza dicentrodestra e' stata impegnata piu' su altri fronti". Ne e'convinto il capogruppo del Pd al Pirellone, Enrico Brambilla."Noi rimaniamo affezionati alla nostra proposta di legge, masiamo aperti al confronto, che abbiamo gia' portato nei diversiterritori lombardi: la riforma deve necessariamente improntarsia maggior qualita', manca oggi un'integrazione tra sociale,sociosanitario e sanitario. Mancano le strutture intermedie perle riabilitazioni e la cronicita', cosi' come manca una realepresa in carico del paziente; bisogna puntare sull'applicazionedei costi standard che, diciamolo una volta per tutte, non e'una semplice questione di costo delle siringhe", ha proseguitoBrambilla intervenendo al convegno 'Le nuove sfide dellasanita''. "Con la presentazione di questo progetto di leggeabbiamo voluto sfidare la maggioranza - ha spiegato lavicepresidente del Consiglio regionale Sara Valmaggi -.All'interno della proposta e' contenuta, tra l'altro, unacoraggiosa riorganizzazione netta della rete ospedaliera fattada tre elementi - ospedali e presidi di comunita', centri adelevata intensita' e complessita' e rete della ricerca checomprende IrccS pubblici e privati, Universita', Enti eistituzioni di ricerca presenti nella nostra regione - earticolata sulla base del bacino di utenza, l'intensita' dellacura richiesta, la presenza di centri di emergenza suiterritori". (AGI)Red/Fed