Islam: Pd, governo ha impugnato legge lombarda luoghi culto

(AGI) - Milano, 12 mar. - Il governo ha impugnato la leggeregionale lombarda sui luoghi di culto. E' quanto rende noto ilPd regionale. "Legiferare in modo ideologico e populista nonpuo' che portare a questi risultati", ha commentato ilsegretario lombardo dei Democrat, Alessandro Alfieri."L'impugnativa era piu' che prevedibile ma alla Lega interessapiu' fare propaganda con le bandiere e i referendum piuttostoche concentrarsi su problemi reali quali sanita', casa,trasporto pubblico e rilancio dell'economia. Maroni cambirotta". La legge, che stabilisce paletti per l'autorizzazione dinuovi luogi di culto, era stata criticata dal sindaco di

(AGI) - Milano, 12 mar. - Il governo ha impugnato la leggeregionale lombarda sui luoghi di culto. E' quanto rende noto ilPd regionale. "Legiferare in modo ideologico e populista nonpuo' che portare a questi risultati", ha commentato ilsegretario lombardo dei Democrat, Alessandro Alfieri."L'impugnativa era piu' che prevedibile ma alla Lega interessapiu' fare propaganda con le bandiere e i referendum piuttostoche concentrarsi su problemi reali quali sanita', casa,trasporto pubblico e rilancio dell'economia. Maroni cambirotta". La legge, che stabilisce paletti per l'autorizzazione dinuovi luogi di culto, era stata criticata dal sindaco diMilano, Giuliano Pisapia, che l'aveva definita una "bruttalegge ideologica, non a favore del dialogo e della trasparenza"e aveva evocato l'ipotesi di un ricorso alla Consulta. Ilprovvedimento, inoltre, aveva sollevato perplessita' anche traalcuni esponenti della Curia ambrosiana. Approvata a fine gennaio dal Consiglio regionale lombardocon i voti della sola maggioranza di centrodestra - Lega-FI-Fdie Lista pensionati - la legge ha introdotto una serie di regoleurbanistiche, dettagliate e piu' onerose, per limitarel'autorizzazione alla costruzione di nuovi luoghi di culto. Lemisure erano state criticate delle opposizioni - Pd, M5s ePatto civico con Ambrosoli - che avevano votato controsostenendo che l'incostituzionalita' della legge rispetto aldiritto alla liberta' di culto. Tra le altre cose, per esempio, la legge impone per i nuoviedifici il rispetto del "paesaggio lombardo". Le nuove normevalgono sia per le confessioni religiose che hanno firmatointese con lo Stato sia per quelle che non l'hanno fatto, comel'Islam. In entrambi i casi devono essere stipulate convenzioniurbanistiche con i Comuni interessati, ma nel secondo, quelloche riguarda i musulmani, le richieste di autorizzazione devonoessere sottoposte a un ulteriore controllo da parte di unaConsulta regionale. I Comuni devono approvare in 18 mesi unpiano per le strutture religiose e avranno facolta' di indireun referendum consultivo sui progetti. In ogni caso, per aprire nuovi edifici di culto inLombardia in base alla nuova legge occorre effettuare unaprocedura di 'valutazione ambientale strategica'; garantire chesorgano in aree collegate a dovere e a una "distanza minima" daaltri; che abbiano una superficie di parcheggi pari ad almenoil doppio di quella dell'edificio; che siano dotati di impiantidi video-sorveglianza collegati con le forze dell'ordine. (AGI)Red/Fed