Esplosione Milano: pm dispone autopsie, nessuna ipotesi esclusa

(AGI) - Milano, 13 giu. - Il pm di Milano Elio Ramondini ha disposto le autopsie...

(AGI) - Milano, 13 giu. - Il pm di Milano Elio Ramondini ha disposto le autopsie sui corpi delle tre vittime dell'esplosione dovuta a una fuga di gas in un palazzo in via Brioschi, a Milano. La deflagrazione, registrata poco prima delle 9 di ieri mattina, ha provocato anche il ferimento di altre 9 persone oltre alla morte di Micaela Masella, 43 anni, e di una coppia maceratese, Riccardo Maglianesi di 28 anni, e Chiara Magnamassa, di un anno piu' grande. Il pm, che ieri ha aperto un fascicolo a carico di ignoti per disastro colposo, sta svolgendo accertamenti, anche con l'ausilio dei Vigili del Fuoco e della Scientifica e non esclude nessuna ipotesi sull'origine dell'esplosione anche se quella piu' plausibile sembrerebbe una fuga di gas dalla cucina dei fidanzati marchigiani che avrebbero lasciato un fornello acceso per una distrazione. Non viene scartata, almeno in via astratta, anche la possibilita' di un suicidio. Gli inquirenti hanno cominciato le verifiche sull'edificio sotto sequestro e nelle prossime ore il pm nominera' dei consulenti in grado di svolgere gli accertamenti tecnici anche per capire se la cucina da cui e' partita la fuga di gas fosse a norma. (AGI)
Mi2/Car