Truffe: carabinieri arrestano padre e figlio, componenti gang

(AGI) - La Spezia, 5 ott. - I carabinieri di Sarzana hannoarrestano un altro componente di una gang specializzata intruffe e furti. L'arrestato, Loran Riviera, e' un 'figliod'arte'. Il padre, infatti, e' il nomade sinti Angelo Rivierache quest'estate aveva seminato il panico con una rocambolescafuga e sparatoria, avvenuta il primo agosto scorso tra laspiaggia e la passeggiata del Lido di Camaiore, in Versilia,prima di essere arrestato. Grazie alle indagini degliinvestigatori e a una telecamera installata da una dellevittime, i carabinieri sono cosi' riusciti a scoprire che haseminare il terrore nella

(AGI) - La Spezia, 5 ott. - I carabinieri di Sarzana hannoarrestano un altro componente di una gang specializzata intruffe e furti. L'arrestato, Loran Riviera, e' un 'figliod'arte'. Il padre, infatti, e' il nomade sinti Angelo Rivierache quest'estate aveva seminato il panico con una rocambolescafuga e sparatoria, avvenuta il primo agosto scorso tra laspiaggia e la passeggiata del Lido di Camaiore, in Versilia,prima di essere arrestato. Grazie alle indagini degliinvestigatori e a una telecamera installata da una dellevittime, i carabinieri sono cosi' riusciti a scoprire che haseminare il terrore nella provincia spezzina all'iniziodell'estate erano padre e figlio, componenti di una gang'specializzata' in truffe e furti perpetrati soprattutto versopersone anziane che vivevano da sole in casa. Identica la'tattica': la gang si faceva aprire la porta con la scusa diuna grave fuga di gas, suggerendo ai malcapitati di mettere ipreziosi nel frigorifero, per preservarli da eventuali incendi.Dopo pochi minuti, potevano cosi' razziare indisturbati ilbottino.(AGI)Red/Mav