Delitto delle forbici, a Genova via al processo al manovale

(AGI) - Genova 1 dic. - Si e' aperto oggi di fronte ai giudicidella Corte d'assise di Genova il processo a carico di AngeloSecchi, il manovale edile accusato di avere ucciso a scopo dirapina la pensionata novantenne Giovanna Mauro il primo diottobre del 2013, nell'appartamento della vittima, in viaCopernico, a Borgoratti. L'uomo, difeso dall'avvocato PietroBogliolo, nega di essere l'autore del delitto. La donna fuuccisa a colpi di forbice nel giorno in cui era solita ritirarela pensione. Secchi conosceva la vittima perche' abitava nellostesso palazzo ed in passato aveva fatto qualche lavoro

(AGI) - Genova 1 dic. - Si e' aperto oggi di fronte ai giudicidella Corte d'assise di Genova il processo a carico di AngeloSecchi, il manovale edile accusato di avere ucciso a scopo dirapina la pensionata novantenne Giovanna Mauro il primo diottobre del 2013, nell'appartamento della vittima, in viaCopernico, a Borgoratti. L'uomo, difeso dall'avvocato PietroBogliolo, nega di essere l'autore del delitto. La donna fuuccisa a colpi di forbice nel giorno in cui era solita ritirarela pensione. Secchi conosceva la vittima perche' abitava nellostesso palazzo ed in passato aveva fatto qualche lavoro in casaper l'anziana donna. Sotto le unghie del manovale erano statetrovate tracce di dna dell'anziana vittima. Sul vestito delladonna, inoltre, erano state trovate tracce della stessa polveredi cemento presente nel cantiere dove era impegnato l'uomo inquei giorni. Il pm Cristina Camaiori ha iniziato oggi a sentirealcuni testimoni che hanno ricostruito le ultime ore delladonna - che solo per un caso quella mattina non riusci' aritirare la pensione - e che rinvennero il cadavere dopol'omicidio. Il processo e' stato quindi aggiornato dal giudiceAnna Ivaldi (a latere Clara Guerello e sei giudicipopolari).(AGI)Ge1/Bru