Raggi annuncia: "Chiuderemo i primi due campi rom"

La sindaca: "E' un atto di civiltà. E non ci fermeremo, faremo controlli sui patrimoni di alcune famiglie molto influenti"

Raggi annuncia: "Chiuderemo i primi due campi rom"

"A Roma ci sono nove campi Rom non autorizzati. Per iniziare ne chiuderemo due e faremo tornare alla legalità in intere zone della città". Lo ha detto la sindaca Virginia Raggi in un'intervista a Il Corriere della sera. "E' l'inizio della fine dei campi rom. Abbiamo ottenuto 3,8 milioni dall'Unione europea. Quindi i cittadini non spenderanno un euro. Finora i campi sono costati 24-30 milioni ogni anno: i risparmi potremo destinarli alle fasce più deboli".

La chiusura dei campi Rom è proprio - ha spiegato la sindaca - per le periferie. "Io in periferia ci abito - ha detto - la chiusura dei campi è un atto di civiltà. E non ci fermeremo, faremo controlli sui patrimoni di alcune famiglie molto influenti. Ci sono campi con auto di lusso parcheggiate fuori. Non esiste. O ci si integra con la città oppure quella è la porta".