Metro C: rotto tavolo trattative, infuria protesta lavoratori

(AGI) - Roma, 6 ott. - Momenti di tensione questa mattina alcantiere San Giovanni della Metro C, dove i lavoratori, inpresidio gia' da due giorni, sono scesi in strada interrompendotemporaneamente il flusso della circolazione dopo che e'saltato il tavolo della trattativa tra i sindacati territorialidi categoria Feneal Uil Roma, Filca Cisl Roma, Fillea Cgil Romae Lazio, il Consorzio Metro C e la ditta subaffidatariaEcologica 98. Nonostante le proposte avanzate dalle tre sigle sindacaliper individuare misure di salvaguardia occupazionale, almomento non e' stata individuata alcuna soluzione per ilavoratori messi in ferie

(AGI) - Roma, 6 ott. - Momenti di tensione questa mattina alcantiere San Giovanni della Metro C, dove i lavoratori, inpresidio gia' da due giorni, sono scesi in strada interrompendotemporaneamente il flusso della circolazione dopo che e'saltato il tavolo della trattativa tra i sindacati territorialidi categoria Feneal Uil Roma, Filca Cisl Roma, Fillea Cgil Romae Lazio, il Consorzio Metro C e la ditta subaffidatariaEcologica 98. Nonostante le proposte avanzate dalle tre sigle sindacaliper individuare misure di salvaguardia occupazionale, almomento non e' stata individuata alcuna soluzione per ilavoratori messi in ferie o in congedo forzati, esuccessivamente avviati alla procedura di licenziamentoindividuale. Sono 16 attualmente i licenziamenti, mentreulteriori lettere di licenziamento individuale sono pervenuteproprio durante lo svolgimento della trattativa di questamattina. Il loro numero e' destinato ad aumentare. Il tavolo e'cosi' saltato. Alta la tensione nel cantiere, dove la protestaproseguira' ad oltranza anche nei prossimi giorni. "La trattativa e' complessa e nebulosa. Parliamo dilavoratori che da 7-8 mesi sono pagati in solido dal Consorzio.Cosa sta facendo effettivamente la ditta subaffidataria e comepuo' assumere a questo punto decisioni in merito ailicenziamenti? Questi lavoratori a chi devono rispondere?",dichiarano Remo Vernile e Stefano Costa della Feneal Uil Roma,Raffaele Galisai e Simone Danna della Filca Cisl Roma,Benedetto Truppa e Diego Piccoli della Fillea Cgil Roma e Lazio - "Siamo stanchi della morti e degli avvicendamenti tra dittecon sistematiche ripercussioni sulle spalle dei lavoratori.Stanchi delle mancate capacita' imprenditoriali, gestionali edecisionali piu' volte emerse nel corso della vertenza Metro C.Chiediamo trasparenza e regolarita'. Protesteremo ad oltranzapresso tutte le sedi. Pretendiamo soluzioni". (AGI)