Fvg: Savino (Fi), anche sindaci Pd contrari a riforma sanita'

(AGI) Trieste, 5 lug. - "Registro una supponenza che rasental'arroganza, quella della segretaria regionale del Pd,Antonella Grim, nel valutare le legittime osservazioni di ForzaItalia. Raramente si e' vista una reazione cosi' scomposta delPd solo per il fatto che il partito dell'opposizione hacommentato in maniera critica le linee guida della futurariforma della sanita' regionale". Lo scrive in una nota laparlamentare di Forza Italia Sandra Savino. "Evidentementequalcosa nel progetto riformatore della giunta regionale nonfunziona, o quanto meno non e' chiaro, considerato che dadiverse parti della maggioranza, e segnatamente dal Pd,arrivano forti

(AGI) Trieste, 5 lug. - "Registro una supponenza che rasental'arroganza, quella della segretaria regionale del Pd,Antonella Grim, nel valutare le legittime osservazioni di ForzaItalia. Raramente si e' vista una reazione cosi' scomposta delPd solo per il fatto che il partito dell'opposizione hacommentato in maniera critica le linee guida della futurariforma della sanita' regionale". Lo scrive in una nota laparlamentare di Forza Italia Sandra Savino. "Evidentementequalcosa nel progetto riformatore della giunta regionale nonfunziona, o quanto meno non e' chiaro, considerato che dadiverse parti della maggioranza, e segnatamente dal Pd,arrivano forti contestazioni che, nonostante vari tentativi daparte dei vertici democratici di sedare la ribellione, nonvengono sopite. Quindi prosegue Savino - non solo Fi, ma ancheSindaci di destra e di sinistra capiscono che la riforma volutada Serracchiani non corrisponde alle esigenze dei cittadini edegli operatori del comparto. Il piano di riforma comportera'un forte impoverimento delle prestazioni sanitarie in Regione,indebolendo la sua organizzazione territoriale e ospedaliera.Per questo - continua - servono risposte che allo stato attualenon ci sono, come gia' accaduto con le poste finanziarie delbilancio 2014 che hanno visto soccombere pesantemente ilcomparto, nonostante il tentativo maldestro di metterci unatoppa nella prossima manovra di assestamento che non sara'sufficiente a coprire le tante perdite gia' accertate nellediverse strutture ospedaliere. Abbiano quindi coraggioSerracchiani e Grim - conclude la parlamentare - di spiegare aicittadini come stanno in realta' le cose, perche' la salute e'un bene comune da preservare. Il centro sinistra, invece,nonostante la prima riforma fatta dal Governo Tondo, si accingea distruggere la sanita' regionale, considerata il nostro fioreall'occhiello. Distruggere pur di dire che si fanno riforme(evidentemente deleterie) non e' il miglior modo digovernare!". (AGI) Ts1/mal