Ambiente: Vito, snellire iter per trasporto rifiuti oltreconfine

(AGI) - Trieste, 9 mar. - Rendere piu' snello, con tempi piu'brevi, l'iter di autorizzazione all'esportazione dei rifiuti.E' stato questo l'obiettivo del progetto di cooperazionetransfrontaliera Interreg IV Italia-Austria 2007-2013,"Armonizzazione del procedimento di notifica nell'ambitodell'economia dello smaltimento e recupero dei rifiutinell'Euroregione Carinzia-Friuli Venezia Giulia-Veneto", i cuirisultati sono stati diffusi a Udine alla presenzadell'assessore regionale all'Ambiente Sara Vito. "Si tratta -ha detto Vito - di un progetto interessante che ha avutol'ambizione di riuscire a mettere in rete, grazie anche ad undialogo chiaro e collaborativo, il tema della circolazione deirifiuti transfrontalieri.

(AGI) - Trieste, 9 mar. - Rendere piu' snello, con tempi piu'brevi, l'iter di autorizzazione all'esportazione dei rifiuti.E' stato questo l'obiettivo del progetto di cooperazionetransfrontaliera Interreg IV Italia-Austria 2007-2013,"Armonizzazione del procedimento di notifica nell'ambitodell'economia dello smaltimento e recupero dei rifiutinell'Euroregione Carinzia-Friuli Venezia Giulia-Veneto", i cuirisultati sono stati diffusi a Udine alla presenzadell'assessore regionale all'Ambiente Sara Vito. "Si tratta -ha detto Vito - di un progetto interessante che ha avutol'ambizione di riuscire a mettere in rete, grazie anche ad undialogo chiaro e collaborativo, il tema della circolazione deirifiuti transfrontalieri. Tema che riguarda anche il Fvg e chenel tempo, vista la complessita' della materia e la necessita'di dialogare con realta' contermini, ha richiesto unapprofondimento. Il progetto e' stato pensato per questanecessita' e oggi raccogliamo i risultati del lavoro fatto.L'impegno della Regione sara' quello di fare tesoro di questaesperienza, anche confrontando le buone prassi della Carinzia edella regione Veneto, per dotare il nostro Sistema informativoregionale sui rifiuti (Sirr) di una sezione interamentededicata al rifiuto transfrontaliero". Durante la mattinata e'stato posto l'accento su quanto la gestione dei rifiutinecessiti di numerosi adempimenti burocratici per garantire unacorretta gestione lungo tutta la filiera (produttore,trasportatore, recuperatore, smaltitore finale) e di come,nell'ambito delle spedizioni di rifiuti transfrontalieril'onere burocratico aumenti e sia severamente disciplinato dalRegolamento europeo Ce 1013/2006. Passo significativo verso lasemplificazione e' stata la realizzazione di un softwaregestionale che consente di migliorare le tempistiche dellepratiche di esportazione dei rifiuti e favorisce l'interscambiodi informazioni, fra autorita' diverse, su una medesimapratica. Del progetto, avviato nel 2012, hanno fatto parte laregione Fvg, il Land austriaco della Carinzia (lead partner),la regione Veneto, la Provincia di Udine e il ministerofederale austriaco per l'Agricoltura. (AGI) Ts1/Bru