Scritta contro procuratore Giovannini: sindaco, solidarieta'

(AGI) - Bologna, 16 mar. - Una scritta, con ogni probabilita',contro il procuratore aggiunto di Bologna, Valter Giovannini e'stata vergata su un muro nella prima periferia della citta', invia Albani. "Valter 6 tu l'unico criminale" e' la frase, lungacirca 6 metri, tracciata con vernice di colore nero. Sulloscritto sono in corso verifiche da parte della polizia. Lafrase sembra un richiamo al contenuto di un biglietto lasciatodalla farmacista trovata morta suicida nel suo appartamento diBologna mercoledi' scorso. Biglietto in cui la donna, sentitain precedenza come persona informata sui fatti dallo stessoprocuratore

(AGI) - Bologna, 16 mar. - Una scritta, con ogni probabilita',contro il procuratore aggiunto di Bologna, Valter Giovannini e'stata vergata su un muro nella prima periferia della citta', invia Albani. "Valter 6 tu l'unico criminale" e' la frase, lungacirca 6 metri, tracciata con vernice di colore nero. Sulloscritto sono in corso verifiche da parte della polizia. Lafrase sembra un richiamo al contenuto di un biglietto lasciatodalla farmacista trovata morta suicida nel suo appartamento diBologna mercoledi' scorso. Biglietto in cui la donna, sentitain precedenza come persona informata sui fatti dallo stessoprocuratore aggiunto in merito ai rapporti con un uomo diorigine sinti sospettato di un furto di gioielli, lamentava diessere stata trattata come una criminale. Solidarieta' evicinanza al pm e' stata espressa dal sindaco di Bologna."Esprimo - ha dichiarato Virginio Merola - piena solidarieta'al procuratore aggiunto, Valter Giovannini, e ferma condannaper le scritte ignobili apparse contro di lui. RingrazioGiovannini per quanto ha fatto e sta facendo per il rispettodella legalita' nella nostra citta' e per il sacrificio chequesto comporta per la sua vita personale. A lui - ha conclusoil sindaco del capoluogo emiliano - voglio esprimere la stima ela vicinanza mia e dei cittadini". Solidarieta' e' stataespressa anche dal Presidente della Regione Emilia Romagna,Stefano Bonaccini. "Non bisogna sottovalutare la portata diatti che possono apparire anche di poca rilevanza. Leistituzioni, nel loro insieme, si dimostrino coese neldifendere i principi di legalita' e civile convivenza". (AGI)Bo1/Bru