Uccide lo zio a sprangate, ventenne indiano arrestato a Caserta

Caserta - La polizia di Caserta ha arrestato un Gaurav Kainth, 20 anni, indiano, con l'accusa di aver ucciso ieri a Sessa Aurunca suo zio, Beldev Kainth, 53 anni. L'uomo era arrivato ieri mattina all'ospedale di Sessa Aurunca con il cranio fracassato ed era morto dopo poche ore. Ascoltati i parenti, le indagini si erano concentrate sul nipote della vittima. Il 20enne e' stato rintracciato e fermato nel Comune di Fondi, presso il negozio dove lavora. Agli uomini della Squadra Mobile e del Commissariato ha ammesso di aver raggiunto lo zio, presente in Italia solo da pochi giorni e ospitato da parenti nel comune di Sessa Aurunca, e di averlo colpito alla testa con una spranga durante una violenta lite. I motivi del diverbio sarebbero ricondotti ad una disputa patrimoniale tra i due circa un immobile di famiglia in India. Nel corso del sopralluogo sul posto, nei pressi dell'abitazione dove la vittima era ospitata, gli investigatori hanno individuato e sottoposto a sequestro la sbarra di ferro utilizzata dall'omicida. (AGI)