Cintraffazione: maxi-sequestro di prodotti a Lamezia Terme

(AGI) - Lamezia Terme (Catanzaro), 23 set. - Un ingentesequestro di prodotti pericolosi per la salute e l'incolumita'dei cittadini e' stato portato a termine dalla Guardia difinanza di Lamezia Terme in due esercizi commerciali situati aSant'Eufemia di Lamezia Terme e a Nicastro. Le attivita' sonogestite da cittadini di nazionalita' cinese. Nello specifico,il provvedimento di sequestro riguarda oltre un milione diprodotti che non rispettano le prescrizioni previste dallalegge italiana ed europea. I Baschi verdi hanno trovato iprodotti sugli scaffali, quindi pronti per la vendita. Traquesti, c'erano moltissimi oggetti destinati agli studenti,

(AGI) - Lamezia Terme (Catanzaro), 23 set. - Un ingentesequestro di prodotti pericolosi per la salute e l'incolumita'dei cittadini e' stato portato a termine dalla Guardia difinanza di Lamezia Terme in due esercizi commerciali situati aSant'Eufemia di Lamezia Terme e a Nicastro. Le attivita' sonogestite da cittadini di nazionalita' cinese. Nello specifico,il provvedimento di sequestro riguarda oltre un milione diprodotti che non rispettano le prescrizioni previste dallalegge italiana ed europea. I Baschi verdi hanno trovato iprodotti sugli scaffali, quindi pronti per la vendita. Traquesti, c'erano moltissimi oggetti destinati agli studenti,quali penne, matite, righelli, taglierini, compassi che sono arischio se non rispettano le normative vigenti. Laperquisizione ha permesso di individuare anche 570 prodotticontraffatti, sequestrati penalmente. Si tratta di foulard,braccialetti e altri accessori di abbigliamento con famosimarchi della moda che, se immessi sul mercato, avrebberofruttato circa 300mila euro. Al termine dei controlli dueimprenditori sono stati sanzionati dal punto di vistaamministrativo e segnalati alla Camera di commercio diCatanzaro; il commerciante che deteneva i prodotti contraffattie' stato denunciato alla Procura della Repubblica percontraffazione e ricettazione. (AGI)Cz1/Ros