Beni culturali: recuperate dai Carabinieri 17 pergamene rubate

(AGI) - Cosenza, 15 giu. - I Carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale ...

(AGI) - Cosenza, 15 giu. - I Carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale di Cosenza hanno recuperato e sequestrato 17 preziose pergamene trafugate dall'Archivio di Stato di Cosenza tra il 2003 e il 2009. L'operazione e' stata coordinata dal procuratore di Castrovillari (Cs), Eugenio Facciolla, e dal sostituto Angela Continisio.
Le pergamene, che sono state individuate a Cassano Ionio (Cs), risalgono ad un periodo che va dall'inizio del XVI secolo alla prima meta' del XVIII secolo. Si tratta di "antifonari", manoscritti utilizzati nelle liturgie ecclesiastiche, in lingua latina e greca. Le pergamene risultavano ufficialmente smarrite nel corso di un trasloco.
"Siamo partiti - ha detto Eugenio Facciolla, procuratore di Castrovillari (Cs), partecipando stamattina, a Palazzo Arnone, alla conferenza stampa degli inquirenti - da una segnalazione per un'altra vicenda, che riguardava un annuncio su un sito commerciale relativa a un'opera trafugata, ma poi i Carabinieri, perquisendo la casa di un cinquantenne, che e' stato denunciato, sono stati bravissimi a vedere che c'era anche altro. Crediamo - ha aggiunto Facciolla - che ci sia una rete di livello nazionale o sovranazionale di soggetti coinvolti dietro questi trafugamenti".
Il capitano Carmine Gesualdo, del Nucleo tutela patrimonio culturale dei Carabinieri, ha detto che le pergamene recuperate "hanno un notevole valore economico e ne risultato scomparse in tutto una novantina". (AGI)
Cs1/Adv