ZONA FRANCA: CHIODI, OBIETTIVO COMUNE PER RILANCIO L'AQUILA

(AGI) - L'Aquila, 22 mar. - "La Zona franca e' tutt'altro cheuna presa in giro ma un obiettivo al quale tutti insiemeabbiamo lavorato per facilitare e sostenere la ripresaeconomica del territorio". Lo ha detto il commissario per laricostruzione, Gianni Chiodi, precisando che "il fondo perfinanziare la Zona franca dell'Aquila, solo per il primo anno,ammonta a 45 milioni di euro. Per gli anni successivi si fara'riferimento al fondo per la ricostruzione". In questo modo ilcommissario risponde alle polemiche di questi giornisull'impegno diretto del governo per la realizzazione efinanziamento della Zona franca.

(AGI) - L'Aquila, 22 mar. - "La Zona franca e' tutt'altro cheuna presa in giro ma un obiettivo al quale tutti insiemeabbiamo lavorato per facilitare e sostenere la ripresaeconomica del territorio". Lo ha detto il commissario per laricostruzione, Gianni Chiodi, precisando che "il fondo perfinanziare la Zona franca dell'Aquila, solo per il primo anno,ammonta a 45 milioni di euro. Per gli anni successivi si fara'riferimento al fondo per la ricostruzione". In questo modo ilcommissario risponde alle polemiche di questi giornisull'impegno diretto del governo per la realizzazione efinanziamento della Zona franca. "Su questo punto - aggiungeChiodi - il governo e' stato chiaro fin dal principio, ne e'testimonianza in questi giorni l'impegno diretto del ministroClaudio Scajola che ha investito direttamente il Cipe indicandoanche lo stanziamento di risorse per il primo anno. Mi sembra,dunque, che sull'esito della Zona franca ci possano esserepochissimi dubbi". Il commissario per la ricostruzione havoluto poi ribadire che l'ottenimento della Zona franca perL'Aquila "e' il frutto di un lavoro congiunto con tutte leforze e gli enti locali". "E' stata proprio questa la forzadella nostra proposta, e cioe' che essa e' partita da tutti gliattori locali ed e' stata portata avanti come una battaglia ditutti in favore esclusivamente del territorio aquilano.Sollevare dubbi in questo momento - conclude Gianni Chiodi -significa voler svilire il lavoro congiunto di questi mesi conil rischio di strumentalizzazione che di certo non aiutano lacausa aquilana". (AGI)Com/Ett