Trenitalia: migliora in Abruzzo giudizio pendolari

(AGI) - Pesara, 1 lug. - Sale in Abruzzo il numero dei pendolari che giudicano p...

(AGI) - Pesara, 1 lug. - Sale in Abruzzo il numero dei pendolari che giudicano positivamente il trasporto regionale di Trenitalia, e costatano i miglioramenti raggiunti nel corso degli ultimi mesi. E' questa la sintesi dell'ultima indagine demoscopica in materia, condotta da una societa' specializzata, ovviamente esterna al Gruppo FS. A fronte di una media nazionale del 79% d'intervistati che - nel corso dell'ultima periodica rilevazione - ha espresso un giudizio positivo sul viaggio nel suo complesso (+2,8 vs 2015 e + 4,8 vs 2014), quella registrata in Abruzzo e' del 90%, in crescita di 4,6 punti percentuali rispetto al 2015 e di 11,3 rispetto al 2014. Gli interpellati hanno indicato nel comfort (+2,1% vs 2015 e + 6,9 vs 2014), nelle informazioni a bordo (+4,7 vs 2015 e + 4,3 vs 2014) e nella puntualita' (+ 1,2 vs 2015 e + 6,5 vs 2014) gli aspetti maggiormente migliorati. Al conseguimento di questo risultato - afferma una nota di Trenitalia - hanno concorso le decisive innovazioni operative e tecnologiche introdotte negli ultimi periodi, un radicale turnover del management e, anche in Abruzzo, l'arrivo di treni nuovi, piu' confortevoli, performanti e affidabili. Sono stati otto i convogli nuovi Jazz e Swing consegnati in Abruzzo, negli ultimi 24 mesi, che svolgono 52 corse al giorno. In lieve controtendenza il giudizio sulla security, su cui pesa negativamente l'eco di alcuni atti vandalici o di aggressioni al personale ferroviario. Tuttavia il 77,4% degli intervistati in Abruzzo continua a esprimere un'opinione positiva sul livello di sicurezza, sempre intesa nell'accezione di security. Proprio per migliorare la security a bordo, e' stato avviato a livello nazionale un importante progetto di videosorveglianza live. Oltre a registrare le immagini interne al treno, il sistema - primo in Europa - consente di replicarle in tempo reale sui monitor di bordo delle flotte piu' recenti, come deterrente ad aggressioni e atti vandalici. Le stesse immagini sono trasmesse in tempo reale alle diverse control room sul territorio, per assicurare un costante presidio della situazione a bordo dei treni. (AGI)
Red/Ett