Terremoto: Consiglio Abruzzo osserva un minuto di silenzio

(AGI) - L'Aquila, 13 set. - Il presidente Giuseppe Di Pangrazio in apertura dell...

(AGI) - L'Aquila, 13 set. - Il presidente Giuseppe Di Pangrazio in apertura dell'odierna seduta del Consiglio regionale ha voluto ricordare le vittime del sisma del Centro-Italia chiedendo all'aula di osservare un minuto di silenzio. Il presidente nel suo discorso ha poi richiamato l'attenzione del Consiglio regionale sui temi di attualita' connessi al terremoto come la sicurezza degli edifici pubblici e privati ed il ruolo dei sindaci nella gestione dell'emergenza. "Gli eventi sismici del Centro-Italia ripropongono con forza il tema della fragilita' del nostro Paese e della vulnerabilita' degli edifici privati e pubblici delle nostre comunita'- dice Di Pangrazio - E' un tema che viene da lontano e sono sicuro che il governo affrontera' nel migliore dei modi e con energia e risorse adeguate il problema affinche' si rilanci l'idea che rendere sicuro in una prospettiva di lungo termine il nostro patrimonio edilizio e' una priorita' nazionale". Di Pangrazio ha inoltre sostenuto la necessita' che tutte le Istituzioni a partire da quelle regionali "sostengano il lavoro dei sindaci impegnati nel terremoto". "Questi cittadini speciali, i sindaci, sono inoltre coloro che si stanno assumendo in questi giorni grandi responsabilita' - aggiunge il presidente - Penso alle numerose verifiche sugli edifici non solo privati, ma anche pubblici come le scuole di ogni ordine e grado. Molto e' stato fatto anche in Abruzzo e molto c'e' da fare. L'obiettivo e' di avere scuole sicure ed antisimiche in tutte le province della nostra regione. Mi auguro ed auspico che queste tragedie servano a farci riflettere ed a trovare le soluzioni migliori possibili per la sicurezza e l'incolumita' dei nostri cittadini. In questi frangenti la politica deve farsi Istituzione e deve ritrovare uno spirito di unita' e collaborazione reciproca". (AGI)
Red/Ett