Giornalismo: Melilla (Sel), giustizia per Antonio Russo

(AGI) - L'Aquila, 16 ott. - "Il giornalista abruzzese AntonioRusso di Radio Radicale fu assassinato barbaramente il 16ottobre del 2000. Sono passati 15 anni e non esiste ancora unaverita' giudiziaria su quei fatti". Lo afferma l'on. GianniMelilla, di Sinistra Ecologia Liberta'. "Antonio Russo avevadocumentato le atrocita' commesse dai militari russi sullapopolazione cecena - prosegue l'esponente di Sel - E Nonvogliamo dimenticare il suo sacrificio e quello di tanti altricorrispondenti di guerra che ci fanno sapere, a rischio dellaloro vita, di come i diritti umani siano violati in tutte leguerre. Come

(AGI) - L'Aquila, 16 ott. - "Il giornalista abruzzese AntonioRusso di Radio Radicale fu assassinato barbaramente il 16ottobre del 2000. Sono passati 15 anni e non esiste ancora unaverita' giudiziaria su quei fatti". Lo afferma l'on. GianniMelilla, di Sinistra Ecologia Liberta'. "Antonio Russo avevadocumentato le atrocita' commesse dai militari russi sullapopolazione cecena - prosegue l'esponente di Sel - E Nonvogliamo dimenticare il suo sacrificio e quello di tanti altricorrispondenti di guerra che ci fanno sapere, a rischio dellaloro vita, di come i diritti umani siano violati in tutte leguerre. Come ho fatto negli scorsi anni - conclude Melilla -parlero' alla Camera per ricordare Antonio Russo e chiedere alGoverno e al ministro agli Affari Esteri di spingere leAutorita' di Tiblisi ad una indagine indipendente per farechiarezza sull'assassinio di Antonio Russo". L'inviato di RadioRadicale, originario di Chieti, fu uccisio in circostanzeancora misteriose nei pressi della citta' georgiana di Tbilisi.Nonostante l'attivita' che svolgeva, rivendicava il suo nonessere iscritto all'Ordine dei giornalisti. (AGI)