Expo: Marcello Mariani espone a Brera con i Maestri del '900

(AGI) - L'Aquila, 31 lug. - L'artista informale aquilanoMarcello Mariani esporra', nell'ambito delle manifestazioniufficiali di Expo 2015, in via Fiorichiari a Milano dall'8all'11 agosto, nella mostra "Forme Contemporanee" con un'operaastratta del 1980, policromo-materica, dai tratti vagamentemetafisici, che richiamano l'esperienza dell'espressionismoastratto americano della prima meta' del '900. L'aggiunta dielementi geometrico-compositivi, caratterizza la compostezzanarrativa e l'evidenza poetico-memoriale tipica di Mariani.Saranno esposti inoltre, un'opera pittorica inedita di PietroCascella del 1960 (Composizione Astratta - olio ed affresco sutavola) ed alcuni rilevanti contributi fotografici del maestroGianni Berengo Gardin. Parallelamente nella mostra interattiva"L'esperienza

(AGI) - L'Aquila, 31 lug. - L'artista informale aquilanoMarcello Mariani esporra', nell'ambito delle manifestazioniufficiali di Expo 2015, in via Fiorichiari a Milano dall'8all'11 agosto, nella mostra "Forme Contemporanee" con un'operaastratta del 1980, policromo-materica, dai tratti vagamentemetafisici, che richiamano l'esperienza dell'espressionismoastratto americano della prima meta' del '900. L'aggiunta dielementi geometrico-compositivi, caratterizza la compostezzanarrativa e l'evidenza poetico-memoriale tipica di Mariani.Saranno esposti inoltre, un'opera pittorica inedita di PietroCascella del 1960 (Composizione Astratta - olio ed affresco sutavola) ed alcuni rilevanti contributi fotografici del maestroGianni Berengo Gardin. Parallelamente nella mostra interattiva"L'esperienza dell'astrattismo italiano del '900" sarannopresentate opere storiche di Luigi Boille, Marcello Mariani,Vasco Bendini, Antonio Corpora, Mattia Moreni, Piero Sadun,Gino Meloni, etc. Chiudera' l'evento la proiezione di un videodocumentario del filmaker italiano G. Bucci su Marcello Marianie Gianni Berengo Gardin. Il maestro Mariani era gia' statoprotagonista, presso il Padiglione Italia di Expo ndellaprimadecade di luglio, nel concept immersivo ed emozionale,realizzato dall'architetta Susanna Ferrini e dall'architettoPaolo Fusero, in collaborazione con il dipartimento diarchitettura dell'Universita' degli Studi di Chieti-Pescara,per la Regione Abruzzo. La poetica dell'artista era stataoriginalmente narrata dagli scatti irripetibili di grandimaestri internazionali della fotografia del '900, che lo hannoritratto nei luoghi piu' suggestivi della sua quotidianita'creativa. Squarci di luce tra quadri affastellati nei suoistudi, tracce di colore sulle superfici della sua materia,ribollente di vita e di memoria. Una pittura colta e raffinataritratta nel suo divenire silenzioso, dai grandi interpretidella migliore tradizione fotografica del secolo passato. Dopola Biennale di Venezia nel 2011, le grandi mostre romane neimusei nazionali, le grandi esperienze estere, Marcello Marianicon la sua prima apparizione all'esposizione milanse haconsolidato il prestigio di una lunga carriera artistica,attraverso una illustre rivisitazione narrativa epoetico-biografica, nella universalita' culturale di Expo.Mariani, per dar ancora forma alla sua arte, ha ripiegato aBussi (Pescara), in un atelier caleidoscopico, dopo ildevastante sisma del 6 aprile 2009 che ha distrutto anche ilsuo famoso laboratorio di via Sassa, devastandogli l'anima.Marcello Mariani e' un uomo eclettico, completo, pittore nelsenso rinascimentale del termine, che si e' occupato, nei suoiprimi anni, di arte figurativa. La sua prima mostra risale al1954. Dopo i suoi primi lavori di scenografia arriva l'impulsodell'informale, con intercessione di Burri e Fontana con iquali il giovanissimo abruzzese era destinato a fare mostrecollettive. Per Vittorio Sgarbi l'artista aquilano e' uno deipiu' grandi pittori contemporanei. (AGI)Ett