Auto: il 9 agosto la crono scalata "Svolte di Popoli"

(AGI) - Popoli (Pescara), 23 giu. - La mitica corsaautomobilistica in salita "Svolte di Popoli" (edizione numero53) ci sara' il 9 agosto, anche se verifiche e prove faranno daprologo gia' il 7 e l'8. L'organizzazione - si legge in unanota dell'ufficio stampa - ha lavorato tanto a fari spenti inquesti mesi e arrivati al mese di giugno puo' annunciareufficialmente che sono state superate tutte le incertezze chepure avevano caratterizzato l'inverno. Le solite graviincertezze economiche, ma grazie al sostegno delle forzeimprenditoriali e politiche, in particolar modo della RegioneAbruzzo e dell'amministrazione di

(AGI) - Popoli (Pescara), 23 giu. - La mitica corsaautomobilistica in salita "Svolte di Popoli" (edizione numero53) ci sara' il 9 agosto, anche se verifiche e prove faranno daprologo gia' il 7 e l'8. L'organizzazione - si legge in unanota dell'ufficio stampa - ha lavorato tanto a fari spenti inquesti mesi e arrivati al mese di giugno puo' annunciareufficialmente che sono state superate tutte le incertezze chepure avevano caratterizzato l'inverno. Le solite graviincertezze economiche, ma grazie al sostegno delle forzeimprenditoriali e politiche, in particolar modo della RegioneAbruzzo e dell'amministrazione di Popoli oltre che diimportanti sponsor, ora si puo' procedere con la parte tecnicae sportiva. E il presidente del comitato organizzatore CarloTrafficante sta monitorando con attenzione, insieme allaProvincia, le varie attivita' per garantire un manto stradaledi primo piano. Sul fronte-adesioni alle competizione - fasapre la nota - certa la presenza del siciliano DomenicoCubeda, che ha vinto a suon di record le ultime due edizioni.Ma occhio anche al giovane talento umbro Michele Fattorini(entrambi su Osella PA 2000 - vettura da campionato assoluto).E poi altri big della specialita' delle corse automobilistichein salita: Adolfo Bottura (Osella FA30) e contatti in corso conDomenico Scola e Simone Faggioli. (AGI)Red/Ett

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it