Su Rousseau vince il no, il Movimento parteciperà alle prossime regionali

Per Di Maio è "un segnale forte". Poi precisa: "In Emilia Romagna e in Calabria ci presenteremo e i parlamentari e i consiglieri regionali mi hanno chiesto di correre da soli"

 voto rousseau m55 regionali
ANDREA RONCHINI / NURPHOTO
Luigi Di Maio

La base del Movimento 5 stelle si è espressa a favore (70,6%) della presentazione delle liste pentastellate alle prossime elezioni regionali. È quanto risulta al termine della votazione sulla piattaforma Rousseau.

Questo il messaggio apparso sul Blog delle Stelle: "Alle ore 20 di oggi, giovedì 21 novembre 2019, si è conclusa la votazione su Rousseau attraverso la quale gli iscritti abilitati al voto hanno potuto esprimere la propria opinione per decidere se il Movimento 5 stelle dovesse osservare una pausa elettorale fino a marzo per preparare gli Stati Generali, evitando di partecipare alle elezioni di gennaio in Emilia-Romagna e Calabria. Sono state espresse 27.273 preferenze su un totale di 125.018 aventi diritto al voto".

Nello specifico, alla domanda "Vuoi che il Movimento 5 stelle osservi una pausa elettorale fino a marzo per preparare gli Stati Generali evitando di partecipare alle elezioni di gennaio in Emilia-Romagna e Calabria?" hanno risposto Si': 8.025 (29,4%), hanno risposto No: 19.248 (70,6%).

Le parole del capo politico

"Dobbiamo essere tutti felici del risultato della votazione di oggi". Lo scrive il ministro degli Esteri e capo politico M5s Luigi Di Maio, secondo cui è giunto "un segnale forte" dagli iscritti. "Era necessario fare questo voto - afferma - perché in tanti, anche persone che hanno fatto la storia del Movimento, mi hanno espresso i loro dubbi sulla partecipazione al voto in questo momento storico e c'erano tanti strani retroscena sui giornali. Per questo abbiamo deciso, anche con Beppe, di lasciare questa decisione a tutti gli iscritti, che ci hanno dato un mandato chiaro e fortissimo: dobbiamo partecipare alle elezioni regionali con tutte le nostre forze. Ed è quello che faremo. Adesso, con questo segnale forte da parte dei nostri iscritti - fa notare Di Maio - c'è solo una cosa da fare: mettersi pancia a terra e dare il massimo per queste due regioni". 

"In Emilia Romagna e in Calabria ci presenteremo e i parlamentari e i consiglieri regionali mi hanno chiesto di correre da soli. Alcuni avevano espresso delle perplessità e anche contrarietà rispetto a votare sulla nostra piattaforma. Ma noi siamo il Movimento 5 Stelle e questo è quello che facciamo quando dobbiamo prendere una decisione importante. La settimana prossima individueremo i candidati presidenti". Per poi precisare: "In Calabria c'è già un candidato civico che sosterremo".

Il M5s in Emilia Romagna

"Anche se in ritardo adesso si può realmente partire, innanzitutto aprendo i meccanismi di selezione dei nostri candidati per le elezioni del 26 gennaio 2020. Quella che abbiamo davanti, inutile negarlo, sarà una sfida difficile e in salita. Ma siamo convinti che il Movimento 5 Stelle avrà la forza necessaria per affrontarla con la passione e l'impegno di sempre".

Così M5s dell'Emilia Romagna dopo il voto sulla piattaforma Rousseau che ha dato il via libera alla presentazione della lista per le elezioni regionali. "Allo stesso modo - scrivono i pentastellati emiliano-romagnoli sul proprio profilo Facebook - gli Stati Generali saranno un momento importante e di riflessione per aiutare il Movimento 5 Stelle a crescere. E l'Emilia Romagna non mancherà di certo di offrire il suo contributo".

 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it