Taglio dei vitalizi: Salvini, ora i senatori, chi vuol fare ricorso si vergogni

Taglio dei vitalizi: Salvini, ora i senatori, chi vuol fare ricorso si vergogni
MIGUEL MEDINA / AFP
 
 Matteo Salvini

Matteo Salvini si augura che a breve dopo il taglio dei vitalizi degli ex deputati vengano tagliati anche quelli dei senatori. Al suo arrivo alla festa della Lega a Barzago, il ministro dell'Interno a proposito degli ex senatori ha detto: "Penso e spero che in fretta avranno lo stesso trattamento equo" degli ex deputati. "Ci sono milioni di pensionati - ha sottolineato - che non arrivano a mille euro al mese e quindi non si vede perché aver fatto il parlamentare per qualche mese debba essere un privilegio".

E sui ricorsi annunciati da qualche ex deputato, il ministro ha replicato: "Vorrei vederli in faccia. Si vergognassero queste persone senza pudore e senza dignità che hanno portato a casa migliaia di euro a sbafo per troppi anni". Sul perché il taglio dei vitalizi, al momento, non sia stato fatto anche al Senato, Salvini ha detto: "Chiedetelo al presidente del Senato, spero che facciano in fretta". Infine sul taglio dei vitalizi degli ex deputati approvato oggi il ministro ha concluso: "Sono felice, perché ci sono 1240 ex parlamentari che prenderanno come tutti gli altri italiano normali quelli che hanno versato".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.