Riforme: voto il 13 ottobre. Lega e Sel ritirano gli emendamenti

(AGI) - Roma, 23 set. - Il 13 ottobre e' "la data del votofinale" sulle riforme. Lo ha annunciato il presidente PietroGrasso nell'Aula di Palazzo Madama, illustrando le decisioniprese a maggioranza dalla conferenza dei capigruppo. L'Aula iniziera' a votare gli emendamenti da mercoledi'della prossima settimana, 30 settembre. L'illustrazione degliemendamenti e' fissata per martedi' 29 e andra' avanti fino anotte, si apprende ancora. Sel e Lega, intanto, annunciano il ritiro di parte degliemendamenti: per il Carroccio il ritiro riguarda solo lemodifiche all'articolo 1, mentre Sel ne ha ritirato la maggiorparte: da 62

(AGI) - Roma, 23 set. - Il 13 ottobre e' "la data del votofinale" sulle riforme. Lo ha annunciato il presidente PietroGrasso nell'Aula di Palazzo Madama, illustrando le decisioniprese a maggioranza dalla conferenza dei capigruppo. L'Aula iniziera' a votare gli emendamenti da mercoledi'della prossima settimana, 30 settembre. L'illustrazione degliemendamenti e' fissata per martedi' 29 e andra' avanti fino anotte, si apprende ancora. Sel e Lega, intanto, annunciano il ritiro di parte degliemendamenti: per il Carroccio il ritiro riguarda solo lemodifiche all'articolo 1, mentre Sel ne ha ritirato la maggiorparte: da 62 mila circa si passa a poco piu' di un migliaio. "Fino all'ultimo non lasceremo nulla di intentato, ma nonpossiamo accettare veti da nessuno perche' questa e' la voltadecisiva e sappiamo che la credibilita' internazionale passa"anche per le riforme", ha detto il ministro Maria Elena Boschinell'Aula del Senato. Questa e' "una riforma ambiziosa" che "haproposto il Governo" ma che "oggi e' pienamente la riforma delParlamento". "Siamo ad un passo dal traguardo e allora mi rivolgo atutte le forze politiche presenti. Dovremo utilizzare iprossimi giorni per trovare un consenso ampio" trovando gli"elementi che ci uniscono", ha aggiunto il ministrorivolgendosi anche a quanti non hanno ancora deciso di votare afavore. "A voi senatori e senatrici la scelta nei prossimigiorni se fare restare il Paese ancorato al passato oaccompagnarlo verso il futuro", ha detto Bosch. "Abbiamo semprericonosciuto il valore sacro del Parlamento", "noi crediamo nelvalore del confronto politico" non nella creazione di un"algoritmo". (AGI).