Renzi su lista impresentabili Nessuno di loro sara' eletto

(AGI) - Roma, 29 mag. - Nell'ultimo giorno di campagnaelettorale, continuano le polemiche sugli 'impresentabili'delle prossime elezioni Regionali. A pochissimo ormai dalladiffusione

Renzi su lista impresentabili Nessuno di loro sara' eletto
(AGI) - Roma, 29 mag. - Nell'ultimo giorno di campagnaelettorale, continuano le polemiche sugli 'impresentabili'delle prossime elezioni Regionali. A pochissimo ormai dalladiffusione dei nomi da parte della commissione Antimafia(l'ufficio di presidenza e' in corso), il premier Matteo Renzicerca di sminuire la portata della vicenda: "Durante ladiscussione delle elezioni regionali in molti si sonoconcentrati sui problemi dei candidati cosi' dettiimpresentabili - scrive sulla sue e-news - mai visto undibattito cosi' autoreferenziale e lontano dalla realta'".Perche', aggiunge ostentando sicurezza, "sono pronto ascommettere che come tutti sanno ma nessuno ha il coraggio didire nessuno di questi candidati - nessuno! - verra' eletto.Sono quasi tutti espressioni di piccole liste civiche chegrazie al sistema elettorale delle singole regionali vengonoassemblate per prendere un voto in piu' (sia benedettol'Italicum che finalmente evitera' questo spargimento dicandidature!)". In ogni caso, Renzi torna a difendere VincenzoDe Luca "amministratore straordinario", denuncia "il tormentoneintorno alla sua candidatura" ricordando che "lo hanno sceltogli elettori campani con le primarie" e che "il Pd crede che DeLuca sarebbe un ottimo presidente". Intanto, il senatore di Ap Luigi Compagna ha chiestol'intervento del presidente del Senato, Pietro Grasso, perimpedire alla presidente dell'Antimafia Rosy Bindi didiffondere i nomi degli impresentabili. Ma Grasso ha precisato:"La presidente di una commissione insieme all'ufficio dipresidenza della commissione ha la piena disponibilita' deipropri atti ed delle proprie azioni. Non rientra nei poteri delpresidente di una delle Camere interferire su una commissionebicamerale". Dal fronte opposto, M5S insiste perche' l'Antimafia sisbrighi nel fare i nomi, avendo gia' denunciato nei giorniscorsi il fatto che i nomi vengano resi noti solo oggi, allavigilia del silenzio elettorale. Mentre il ministrodell'Interno e leader Ncd, Angelino Alfano, invita allaprudenza: "Andrei cauto sulle liste degli 'impresentabili'presentate a poche ore dalla chiusura della campagnaelettorale, perche' i punti essenziali sono il rispetto dellalegge e la responsabilita' dei partiti. Quando una leggepermette a un cittadino di candidarsi anche se e' inopportunoche si candidi, devono essere i partiti a scegliere,assumendosi il rischio di perdere voti a causa di quellacandidatura". (AGI)