Renzi da' il via a spending review. Obiettivo 3% no tagli lineari

(AGI) - Roma, 10 set. - Al via la Spending review del governoRenzi: con la riunione del Consiglio dei ministri di oggil'operazione di tagli alla spesa pubblica ha avuto formalmenteinizio. Assenti il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, e quellodella Salute, Beatrice Lorenzin (che Renzi ha incontrato piu'tardi separatamente), il premier ha chiesto ai presenti di fararrivare al suo tavolo una nota scritta sui risparmi che ognidicastero ritiene di poter fare. Nessun taglio lineare, dunque, ma la richiesta diindividuare i centri di costo delle priorita' ministero perministero. Nei prossimi giorni arriveranno le

(AGI) - Roma, 10 set. - Al via la Spending review del governoRenzi: con la riunione del Consiglio dei ministri di oggil'operazione di tagli alla spesa pubblica ha avuto formalmenteinizio. Assenti il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, e quellodella Salute, Beatrice Lorenzin (che Renzi ha incontrato piu'tardi separatamente), il premier ha chiesto ai presenti di fararrivare al suo tavolo una nota scritta sui risparmi che ognidicastero ritiene di poter fare. Nessun taglio lineare, dunque, ma la richiesta diindividuare i centri di costo delle priorita' ministero perministero. Nei prossimi giorni arriveranno le prime 'due diligence'dei ministri: una volta ricevute si vedra' quanto si avvicininoa quell'obiettivo del 3% che Matteo Renzi aveva indicato in unaintervista. Un metodo piu' condiviso e responsabilizzante,quindi, che esclude l'ipotesi di una 'commissioneesaminatrice'. (AGI).