Renzi: cambiero' l'Italia e la Ue, insieme fuori dalla crisi

(AGI) - Palermo, 28 nov. - "Il mio compito e' quello digovernare l'Italia per cambiarla, di farla ripartire conriforme strutturali che incidano in profondita'". A chi"strumentalizza per propaganda fine a se stessa, dico che icittadini li si rispetta con una politica pulita che rispondaai loro problemi". E se oggi in Europa "si ritorna a parlare dicrescita, di innovazione, e non solo di rigore e austerita',questo e' anche un po' merito dell'Italia". Lo dice ilpresidente del Consiglio Matteo Renzi intervistato dalquotidiano 'La Sicilia', e che oggi e' in visita a Catania,anche

(AGI) - Palermo, 28 nov. - "Il mio compito e' quello digovernare l'Italia per cambiarla, di farla ripartire conriforme strutturali che incidano in profondita'". A chi"strumentalizza per propaganda fine a se stessa, dico che icittadini li si rispetta con una politica pulita che rispondaai loro problemi". E se oggi in Europa "si ritorna a parlare dicrescita, di innovazione, e non solo di rigore e austerita',questo e' anche un po' merito dell'Italia". Lo dice ilpresidente del Consiglio Matteo Renzi intervistato dalquotidiano 'La Sicilia', e che oggi e' in visita a Catania,anche per affermare che "il lavoro e' lungo e la crisi fasoffrire molti, ma tutti insieme ne usciremo"."Il problema deldistacco tra i cittadini e la politica e' in cima ai mieipensieri - aggiunge Renzi - e non sminuisco l'astensionismo, mami indigno per le strumentalizzazioni". L'antidoto e' unapolitica che dia delle risposte "ed e' quello che sono chiamatia fare i presidenti di Emilia e Calabria, entrambi del Pd, aproposito di chi ha vinto e di chi ha perso". Ma e' importante,per Renzi "smetterla di cedere al pessimismo". Anche "il Sud hatutte le capacita' per diventare co' che merita". "Ottimo" illavoro fatto da Delrio a livello europeo: "Abbiamo tutte lecondizioni per spendere presto e beni le risorse europee.Dipende da noi, non da altri".(AGI)