Pd: pronta lista Renzi per "segreteria unitaria", oggi direzione

(AGI) - Roma, 16 set. - Oggi il Presidente del Consiglio esegretario nazionale del Pd dara' il triplice fischio allapartita sulla segreteria. Tra le ultime limature al discorsoper i Mille Giorni e un viaggio a Palermo per inaugurare l'annoscolastico nel quartiere di Don Pino Puglisi, ieri ilsegretario si e' concentrato sulla messa a punto della nuovamacchina organizzativa. Continui i contatti tra lui e il vice del partito, LorenzoGuerini, e tra questo e i maggiorenti del partito di Camera eSenato. La lista di Renzi e' pronta e dovrebbe approdare oggi indirezione. Modifiche

(AGI) - Roma, 16 set. - Oggi il Presidente del Consiglio esegretario nazionale del Pd dara' il triplice fischio allapartita sulla segreteria. Tra le ultime limature al discorsoper i Mille Giorni e un viaggio a Palermo per inaugurare l'annoscolastico nel quartiere di Don Pino Puglisi, ieri ilsegretario si e' concentrato sulla messa a punto della nuovamacchina organizzativa. Continui i contatti tra lui e il vice del partito, LorenzoGuerini, e tra questo e i maggiorenti del partito di Camera eSenato. La lista di Renzi e' pronta e dovrebbe approdare oggi indirezione. Modifiche dell'ultimo minuto non sono pero' daesludere: "Lui e' capace di cambiare idea nel tragitto traPalazzo Chigi e il Nazareno..." scherza, ma neanche troppo, unparlamentare democratico. "Sara' una segreteria unitaria, nonostante le polemichedella minoranza del partito", dice il segretario ai suoi.Perche' i bersaniani piu' duri continuano a rispedire almittente qualsiasi offerta di collaborazione in assenza di undocumento che apra, per lo meno, una discussione politica sulrapporto tra Pd e Governo, oggi troppo schiacciato su PalazzoChigi, a sentire i critici. Dell'opposizione interna, dunque, dovrebbero entrare i trevicini al capogruppo della camera Roberto Speranza, e cioe':Enzo Amendola, con una delega agli esteri, Micaela Campana,forse agli Enti Locali, e Danilo Leva, con un incarico sugiustizia e legalita'. Area Dem si e' attestata sui nomi diEmanuele Fiano, Daniela Sbrollini e sulla riconferma di ChiaraBraga. Un nome, o forse due, anche dai Giovani turchi. Ancoradadecidere pero' le caselle da assegnare. Resta l'incognitadell'organizzazione, che dovrebbe essere ricoperta dalvicesegretario Guerini, 'aiutato' da Micaela Campana, e degliEsteri. In alternativa a Campana, pero', potrebbe arrivare,sempre in quota Bersani, la deputata veneta Alessia Rotta. Unarosa che si potrebbe allargare se il puzzle comprendesse gliuffici di presidenza dei gruppi parlamentari e l'esecutivo. Quel che resta da decidere e' se la segreteria sara'completamente rinnovata (ad eccezione dei due vicesegretari,del tesoriere e di poche altre caselle) o se ci sara' solo unasostituzione di chi ora ricopre incarichi di governo o inEuropa. Altra decisione da prendere e' se 'allargare' ilrimescolamento anche ad alcuni vertici dei gruppi e ai dueposti da sottosegretario rimasti vacanti dopo l'elezione diGiovanni Legnini al Csm e alla nomina di Roberto Reggiall'Agenzia del demanio. La minoranza 'critica', intanto, rimane alla finestra inattesa di vedere "se Renzi utilizzera' il rinnovo dellasegreteria e gli altri ruoli di governo per allargare econsolidare la base, facendo entrare tutto il Pd oppure sichiudera' in una sorta di fortino renziano. In questo secondocaso", spiegano parlamentari della minoranza dem, "diventerebbetutto piu' difficile". (AGI).