Pd: Fassino lancia a Torino "Futuro democratico"

Agi) - Torino, 15 giu. - Piero Fassino a Torino lancia "FuturoDemocratico": "Non una corrente, ce ne sono gia' troppe", haspiegato il sindaco del capoluogo piemontese, "ma un cantieredi idee, esperienze, iniziative, che contribuisca a fare si cheil Pd sia un partito all'altezza della sfida che Renzi hapromosso". "Gli esiti elettorali di queste settimane", haosservato Fassino nel corso di un incontro a cui sonointervenuti esponenti, sindaci ed amministratori del PdPiemontese, "ci turbano: governiamo, infatti, in 17 regioni su20 ma e' cresciuto l'astensionismo, abbiamo perso citta'importanti. Il voto ci dice di

Agi) - Torino, 15 giu. - Piero Fassino a Torino lancia "FuturoDemocratico": "Non una corrente, ce ne sono gia' troppe", haspiegato il sindaco del capoluogo piemontese, "ma un cantieredi idee, esperienze, iniziative, che contribuisca a fare si cheil Pd sia un partito all'altezza della sfida che Renzi hapromosso". "Gli esiti elettorali di queste settimane", haosservato Fassino nel corso di un incontro a cui sonointervenuti esponenti, sindaci ed amministratori del PdPiemontese, "ci turbano: governiamo, infatti, in 17 regioni su20 ma e' cresciuto l'astensionismo, abbiamo perso citta'importanti. Il voto ci dice di archiviare l'idea che la destrasia in crisi irreversibile, che il voto grillino sia stata unafiammata. Ci dice che la contesa e' tutta aperta, che non cisono rendite di posizione, che c'e' tutta la possibilita' difarcela ma che bisogna fare, bisogna mettere in campo un'azionepolitica". Ed ancora Fassino ha osservato: "C'e' bisogno ditornare ad avere una politica presente, visibile, utile aicittadini. Serve un Pd che non abbia paura del cambiamento,delle trasformazioni, che sappia governare la globalizzazione,sappia misurarsi con le sfide che il mondo ci pone. Un partito,per usare una metafora di Bersani, che sappia 'spaccare lenoci'. Un partito riformista, forte, capace di vivere nellasocieta' e capace di formare classe dirigente". (AGI)

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it