M5S alza il tiro: metteremo 100mila sassi su binari treno Renzi

(AGI) - Roma, 21 lug. - "Il Presidente del Consiglio ieri hadetto che su questo percorso di riforme il governo intendeprocedere con il sorriso sulle labbra e con determinazioneferrea e' intenzionato ad andare avanti. Ha anche detto che sequalcuno volesse mettere un sasso sui binari, loro toglierannoil sasso e andranno avanti. Con lo stesso sorriso, ancora piu'smagliante, dico a Renzi e al ministro Boschi che nei prossimigiorni continueremo a mettere uno, dieci, centomila sassi suibinari perche' questo treno delle riforme nella realta' portaorari e ritardi inammissibili". Cosi' il capogruppo delMovimento

M5S alza il tiro: metteremo 100mila sassi su binari treno Renzi
(AGI) - Roma, 21 lug. - "Il Presidente del Consiglio ieri hadetto che su questo percorso di riforme il governo intendeprocedere con il sorriso sulle labbra e con determinazioneferrea e' intenzionato ad andare avanti. Ha anche detto che sequalcuno volesse mettere un sasso sui binari, loro toglierannoil sasso e andranno avanti. Con lo stesso sorriso, ancora piu'smagliante, dico a Renzi e al ministro Boschi che nei prossimigiorni continueremo a mettere uno, dieci, centomila sassi suibinari perche' questo treno delle riforme nella realta' portaorari e ritardi inammissibili". Cosi' il capogruppo delMovimento 5 Stelle in Senato, Vito Petrocelli, nel suointervento in aula con cui ha chiesto il rinvio in Commissionedel disegno di legge costituzionale per un ulterioreapprofondimento. "Questo percorso - ha proseguito Petrocelli -ha avuto parecchi temi di smentita e anche la cosiddettarappresentazione macchiettistica di chi, da opposizioneresponsabile, ha ventilato derive autoritarie, e'un'espressione che da un ministro della Repubblica non mi sareiaspettato. Se questa e' un'allucinazione collettiva, come hadetto la Boschi, preferisco viverla e non con le intenzioni diallucinazione che ci vuole far passare il governo. Per questochiedo il non passaggio agli articoli e un ulteriore serioapprofondimento del testo in commissione". (AGI)