Jobs Act, Renzi a direzione Pd: Compromesso non a tutti i costi

(AGI) - Roma, 29 set. - Il momento della verita' e' cominciato. Matteo Renzi e' giunto nella sede del Nazareno, il luogo cheospita la

Jobs Act, Renzi a direzione Pd:  Compromesso non a tutti i costi

(AGI) - Roma, 29 set. - Il momento della verita' e' cominciato. Matteo Renzi parla alla direzione del Pd.

 "Siamo l'unico partito che discute al proprio interno con una certa animosita', ma questo non puo' fare venire meno il reciproco rispetto. Chi non la pensa come la segreteria non la pensa come i Flinstones. Chi la pensa come la segreteria non e' emulo di Margaret Thatcher", ha detto Renzi. "Cito le parole di Gianni Cuperlo sui Flinstones, che io stesso apprezzo molto, ma non staro' qui a dire 'Wilma, passami la clave'".

"Le mediazioni vanno bene, i compromessi vanno bene, ma non a tutti i costi", ha sottolineato il premier parlando alla direzione Pd sul ddl delega lavoro.

 "Noi il 25 maggio abbiamo fermato l'avanzata dell'antipolitica e il fatto che gli italiani abbiano chiesto a noi Pd di cambiare l'Italia e l'Europa e' un fatto rilevante perche' non lo hanno chiesto ai governi tecnici", ha aggiunto il segretario Pd. "A noi non preoccupano le trame altrui, e' normale che qualcuno abbia timore di vedersi spodestato dal panorama politico italiano e cerchi di riprendersi il proprio posto. Non chiamiamoli poteri forti, visto che sono stati sconfitti da noi. Chiamiamoli poteri aristocratici...", ha aggiunto Renzi.

"Abbiamo smentito l'idea che se si fanno le riforme si perdono consensi", dice il premier ricordando l'elenco delle riforme gia' varate o in via di approvazione ed ha sottolineato che questa azione di governo sta portando consensi.

"In Italia il Pd e' il punto di riferimento per cambiare l'Europa e l'Italia. Questo e' il punto che va sottolineato: gli elettori si sono affidati a noi con questo obiettivo", ha aggiuto. "Siamo il partito piu' votato in Europa e con il risultato del 25 maggio gli elettori ci hanno detto 'caro Pd l'Italia devi cambiarla tu'".

Nelfrattempo, prudentemente, Giorgio Napolitano in mattinata riceve Renzi alQuirinale, per un colloquio non breve. Secondo quanto e' dato sapere, il premier ha riferito sullasua partecipazione e sull'andamento dell'Assemblea generaledell'Onu. Ma il colloquio ha riguardato anche gli sviluppiprossimi dell'attivita' parlamentare, si fa sapere ancora. Ilche vuol dire molte cose.(AGI)