Ecoreati: si' del Senato. Orlando, "mai piu' casi Eternit"

(AGI) - Roma - Ok del Senato al ddl Ecoreati, con 165si'. Il provvedimento passa ora all'esame della Camera. I nosono  [...]

(AGI) - Roma, 4 mar. - Ok del Senato al ddl Ecoreati, con 165si'. Il provvedimento passa ora all'esame della Camera. I nosono stati 49 e 18 sono stati gli astenuti. Il ddl Ecoreati "e' la migliore risposta politica a unavicenda come quella di Eternit", ha detto il Guardasigilli,Andrea Orlando. Con questo ddl che "ridefinisce le fattispecie di reato eha un riferimento certo sul disastro ambientale" quel"procedimento sarebbe stato completamente diverso", haosservato, spiegando che il provvedimento "e' ottimo", perche'"ha messo insieme una maggioranza molto piu' ampia di quella digoverno. E' una risposta a molte ferite che hanno colpito ilPaese in ambito ambientale", ha aggiunto. Soddisfazione viene espressa anche dal presidente delSenato: "Questa mattina il Senato ha approvato il disegno diLegge sugli Ecoreati che risponde alla grande esigenza digiustizia e di tutela dell'ambiente che proviene da tutto ilnostro Paese, unito da nord a sud", scrive su facebook ilpresidente Pietro Grasso. In questo momento, aggiunge, "il pensiero non puo' nonandare a Roberto Mancini, il 'poliziotto della terra deifuochi' che, proprio nell'ambito delle sue indagini sultraffico illecito di rifiuti in Campania, si e' ammalato ditumore ed e' scomparso quasi un anno fa; penso a RomanaBlasotti di Casale Monferrato, che ho incontrato qualche mesefa in Senato per la vicenda Eternit e mi ha raccontato di comeavesse finito le lacrime da versare per i suoi 5 familiarimorti per colpa dell'amianto". "L'approvazione del ddl di oggi-prosegue- e' una risposta al loro dolore, a quello delle lorofamiglie e all'ingiustizia che hanno subito. Ora ilprovvedimento torna alla Camera dei Deputati: mi auguro sipossa in tempi brevi concludere il percorso legislativo edotare finalmente l'Italia di norme fondamentali per punire chicommette reati contro l'ambiente e deturpa la bellezza dellanostra terra, minando la nostra salute, quella dei nostri figlie delle future generazioni". (AGI).