Via libera in Consiglio dei ministri al documento unico di circolazione

Verrà così superata la distinzione tra carta di circolazione e certificato di proprietà

documento unico circolazione

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e del Ministro della pubblica amministrazione Fabiana Dadone, ha approvato, in esame preliminare, un regolamento in materia di sportello telematico dell'automobilista. Il testo introduce norme di coordinamento tra le disposizioni del decreto legislativo 29 maggio 2017, n. 98, che ha istituito il documento unico di circolazione e di proprietà per i veicoli assoggettati al regime dei beni mobili registrati, superando la distinzione tra carta di circolazione e certificato di proprietà, e quelle contenute nel decreto del Presidente della Repubblica 19 settembre 2000, n. 358, che ha istituito lo Sportello telematico dell'automobilista.

A tal fine, il testo introduce modifiche coerenti con il nuovo assetto normativo tenuto conto, in particolare, del ruolo di "centro unico di servizio" affidato al Dipartimento per i trasporti, la navigazione, gli affari generali e del personale del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it