Crisi: Mattarella, "Paese riparte, cogliere segnali di ripresa"

(AGI) - Roma, 28 mag. - "Siamo in una importante fase dicambiamento, dopo un lungo e sofferto periodo di crisi, congravissimi effetti in termini di perdita di capacita'produttiva e di occupazione, segnali indicano che anche inItalia si e' avviata la ripresa. Dobbiamo cogliere questaopportunita' per portare il Paese su un sentiero di crescitastabile e piu' sostenuto, cruciale per offrire opportunita' aigiovani, per concretizzare l'aspirazione a un futuro migliore".Lo scrive il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, inun messaggio in occasione dell'Assemblea Generale diConfindustria. - "Tornare alla crescita - continua Mattarella -

(AGI) - Roma, 28 mag. - "Siamo in una importante fase dicambiamento, dopo un lungo e sofferto periodo di crisi, congravissimi effetti in termini di perdita di capacita'produttiva e di occupazione, segnali indicano che anche inItalia si e' avviata la ripresa. Dobbiamo cogliere questaopportunita' per portare il Paese su un sentiero di crescitastabile e piu' sostenuto, cruciale per offrire opportunita' aigiovani, per concretizzare l'aspirazione a un futuro migliore".Lo scrive il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, inun messaggio in occasione dell'Assemblea Generale diConfindustria. - "Tornare alla crescita - continua Mattarella -richiede uno sforzo in termini di innovazione e investimenti -terreno dove l'Italia si colloca ancora al di sotto ad altripaesi industrializzati - per adeguarsi alle nuove tecnologie,valorizzare le capacita' delle persone, sostenere lacompetizione. Le istituzioni e la politica devono proseguirelungo il sentiero delle riforme strutturali per migliorare ilcontesto per fare impresa, promuovere la cultura dellalegalita' del merito e della responsabilita', garantendo cosi'condizioni per la competitivita'". "La capacita' delle impreseitaliane di competere e affermarsi sui mercati internazionali -aggiunge il Capo dello Stato - e' un patrimonio del Paese cheva riconosciuto e valorizzato. Anche le piccole e medieimprese, che hanno sofferto piu' di altri della lunga crisi,possiedono conoscenze e competenze capaci di farle crescere edi creare posti di lavoro di qualita', promuovendo anche laresponsabilita' sociale d'impresa per tener adeguatamente contodegli aspetti sociali e ambientali". "E' necessaria una visioneambiziosa e di lungo termine per gestire il cambiamento eposizionare il nostro Paese su un sentiero virtuoso. Ilconfronto tra imprese e istituzioni e le associazioni comeConfindustria puo' svolgere un ruolo importante, contribuendoal progresso del Paese", conclude Mattarella. "Siamo in unaimportante fase di cambiamento, dopo un lungo e soffertoperiodo di crisi, con gravissimi effetti in termini di perditadi capacita' produttiva e di occupazione, segnali indicano cheanche in Italia si e' avviata la ripresa. Dobbiamo coglierequesta opportunita' per portare il Paese su un sentiero dicrescita stabile e piu' sostenuto, cruciale per offrireopportunita' ai giovani, per concretizzare l'aspirazione a unfuturo migliore". Lo scrive il presidente della Repubblica,Sergio Mattarella, in un messaggio in occasione dell'AssembleaGenerale di Confindustria. "Il nostro Paese ha grandipotenzialita', l'Italia puo' agire da protagonista in Europa.All'Europa e alle sue istituzioni spetta il compito dicontribuire alla governance globale. Per questo sono necessariun progetto politico e, oggi piu' che mai, una visione comuneeuropea per essere protagonisti sulla scena mondiale". Cosi' ilpresidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggioin occasione dell'Assemblea Generale di Confindustria. "Sonocerto che - in questo percorso - non manchera' l'apportosignificativo degli imprenditori, capaci di partecipare concoraggio e responsabilita', alle impegnative sfide che ciattendono", aggiunge. (AGI).