Conte in Aula il 20 agosto, respinte mozioni per sfiducia subito

Prevale l'asse M5s-Pd. Ora la conferenza dei capigruppo alla Camera deciderà se votare la settimana prossima il taglio dei parlamentari. E la Lega voterà sì con M5s

conte in aula sfiducia voto senato
Tiziana FABI / AFP
Giuseppe Conte

Il Senato ha approvato la mozione, varata ieri a maggioranza da Pd e M5s nella conferenza di capigruppo, che convoca l'Aula martedì 20 alle 15 per ascoltare le comunicazioni del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Sono state respinte le mozioni proposte da Forza Italia e dalla Lega, che chiedevano di votare la sfiducia a Conte rispettivamente oggi e domani.

Il tabellone elettronico delle votazioni dell'Aula del Senato, con le lucine rosse e verdi ad indicare i voti a favore e i voti contro una proposta è perfettamente diviso in due e mostra tutte le lucine rosse di Pd, Leu e M5s a sinistra del tabellone accendersi a conferma del voto compatto contro le proposte del centrodestra di anticipare la mozione di sfiducia a Conte. Stesso discorso di 'compattezza' per le lucine verdi: Lega, FdI e FI votano sì a tutte le loro proposte di modifica del calendario. Unica 'eccezione' il voto dell'ex M5s Martelli, ora al gruppo Misto, che ha invece votato con il centrodestra.

La Lega voterà oggi a favore in capigruppo alla Camera alla modifica del calendario che chiederanno i 5 stelle per anticipare l'esame e il voto finale della riforma che taglia il numero dei parlamentari già la prossima settimana. È quanto riferiscono fonti della Lega. La Capigruppo alla Camera è convocata alle 20.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it