Il pallottoliere della crisi: chi vuole il voto subito, chi no

Il presidente Mattarella sta ascoltando i partiti per registrare le loro intenzioni. Ecco i numeri di chi finora si è espresso a favore o contro un nuovo esecutivo, in attesa delle consultazioni del pomeriggio 

consultazioni quirinale 
Vincenzo PINTO / AFP
 
Consultazioni al Quirinale, la delegazione del Partito Democratico 

La Lega ha chiesto il voto anticipato, a meno che il M5s non intenda far ripartire il governo gialloverde. Dopo che il Pd e il M5s hanno aperto a un tentativo di governo politico, FI e FdI hanno chiesto il voto, si chiariscono gli schieramenti in campo. Il presidente Mattarella registra le intenzioni dei partiti, con atteggiamento definito al Colle notarile.

Un pallottoliere virtuale è dunque sulla scrivania del capo dello Stato per capire se la maggioranza dei parlamentari è a favore del voto anticipato o del tentativo di dar vita a un nuovo governo. Oggi, con la salita al Colle dei partiti più grandi, si capirà se la maggioranza potenziale di un governo Pd-M5s-Leu (341 voti alla camera e 171 al Senato) ha una prospettiva reale o no. Ma le difficoltà sono ancora tante, l'intesa sembra in alto mare e il presidente Mattarella intende procedere senza anticipare i tempi. Ecco, passo passo, a che punto siamo .

CAMERA

Gruppi a favore del voto

Lega 125
Forza Italia 104
Fratelli d'Italia 33
Noi con Italia 4

Gruppi a favore del tentativo di nuovo governo

Movimento 5 stelle 221
Partito democratico 111
Liberi e uguali 14
+Europa 3
Civica e popolare 4
Minoranze linguistiche 3
Maie 3

SENATO

Gruppi a favore del voto
 

Lega 58
FI 62
Fdi 18
Gruppo Misto 1-2

Gruppi a favore del tentativo di nuovo governo

Movimento 5 stelle 135
Pd 51
Autonomie: 6 senatori oltre ai senatori a vita Cattaneo e Napolitano e a due altri senatori a vita non iscritti (Renzo Piano e Carlo Rubbia)
Misto: 11-12 senatori, oltre ai senatori a vita Liliana Segre e Mario Monti.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it