Caso Ruby: assolto Berlusconi Toti "fine incubo per democrazia"

(AGI) - Roma, 11 mar. - Silvio Berlusconi assoltodefinitivamente nel processo Ruby. Lo ha deciso ieri a tardasera la Cassazione, rigettando il ricorso

Caso Ruby: assolto Berlusconi Toti "fine incubo per democrazia"

(AGI) - Roma, 11 mar. - Silvio Berlusconi assoltodefinitivamente nel processo Ruby. Lo ha deciso ieri a tardasera la Cassazione, rigettando il ricorso della procuragenerale di Milano. La decisione dei supremi giudici e' giuntadopo una camera di consiglio fiume, durata circa nove ore. Lasesta sezione penale della Cassazione ha cosi' deciso diconfermare il verdetto pronunciato il 18 luglio scorso dallaCorte d'appello di Milano che aveva assolto Silvio Berlusconi,imputato per concussione e prostituzione minorile. L'ex premierin primo grado era invece stato condannato a 7 anni direclusione. Il sostituto procuratore generale della SupremaCorte Eduardo Scardaccione aveva sollecitato l'annullamento conrinvio della sentenza di assoluzione. Le motivazioni delverdetto saranno depositate entro 90 giorni secondo quantoprevede il codice di procedura penale.

Berlusconi non hacommentato a caldo la sentenza, ma lo ha fatto il suoconsigliere politico, Giovanni Toti. "Una grande notte per lagiustizia. La fine di un incubo per la democrazia", ha scrittoToti su twitter. Soddisfazione in Forza Italia dove i'fedelissimi' dell'ex Cavaliere esultano. "La signoraBoccassini e la procura di Milano chiedano scusa al Paese peril tentativo, davvero subdolo, di aver dato vita a un processobasato sul nulla, se non sul loro fanatismo". Lo ha detto inuna nota Daniela Santanche'. "La Cassazione - prosegue la nota- assolve Berlusconi dal caso Ruby: e' una verita'incontrovertibile che mette fine a ricostruzioni fantasiose eaccuse strumentali. Il presidente di Forza Italia e' stato piu'forte di quella magistratura di sinistra che si era illusa dipoterlo eliminare attraverso la via giudiziaria. Adesso miauguro che tutti prendano atto del fatto che Ruby ter e'automaticamente finito perche' non ci puo' essere corruzione inatti giudiziari quando non c'e' il reato". Soddisfatti anche gli ex alleati che sono sempre rimasti legati a Berlusconi. "Felice perassoluzione presidente Berlusconi. Riformiamo velocemente la#giustizia: processi celeri e giusti. Stop 'abusi' a spese deicittadini". Cosi' su twitter la capogruppo di Area Popolare(Ncd-Udc) Nunzia De Girolamo. "La decisione della Cassazioneconferma quello che abbiamo sostenuto fin dall'inizio: ilprocesso Ruby era una farsa, costruita ad hoc dalla procura diMilano, per destabilizzare Silvio Berlusconi. Giustizia e'stata fatta, finalmente". Afferma in una nota StefaniaPrestigiacomo di Forza Italia. "Il fango che e' stato gettatosul presidente di Forza Italia - aggiunge Prestigiacono - harappresentato una delle pagine piu' buie del nostro Paese, chefinalmente possiamo archiviare per sempre". "La Cassazione haconfermato che il processo Ruby non stava in piedi da nessunpunto di vista. E' dunque la totale disfatta di chi lo hacostruito e portato avanti, dal procuratore generale BrutiLiberati alla pm Ilda Boccassini. Ed e' la testimonianza che Ilfanatismo e' esattamente il contrario di una equaamministrazione giustizia". Lo afferma in una nota FabrizioCicchitto di Ncd. "Assolto. E ancora assolto. Ma chi lorisarcisce della sofferenza e dei danni politici di questianni? #aspettandolacorteeuropea". Lo scrive su Twitter lasenatrice Anna Maria Bernini, vicepresidente vicario di ForzaItalia a palazzo Madama riferendosi a Silvio Berlusconi. .