Il leader di Casapound: "Chi domani fa il saluto romano è una scimmia mitomane"

Simone di Stefano interviene dopo le polemiche sulla partecipazione della tartaruga frecciata alla manifestazione del centrodestra

casapound manifestazione centrodestra
 Francesco Fotia/Agf
 Simone Di Stefano leader di Casapound

"È sicuro: se qualche mentecatto domani farà il saluto romano in piazza non sarà certo un militante di CasaPound. Per noi è un gesto sacro da rivolgere solo ai caduti. Chi lo fa in piazza ad una manifestazione di centrodestra è una scimmia mitomane al servizio dei media". Lo scrive con un tweet il vicepresidente di Casapound, Simone Di Stefano, che domani parteciperà alla manifestazione del centrodestra contro il Governo a Roma.

La presenza in piazza dei "fascisti del terzo millennio" ha suscitato malumori in alcuni esponenti di Forza Italia, Mara Carfagna su tutti. "Se qualcuno vuole venire lì a fare il saluto con il braccio destro... Sarà cacciato a pedate in primis dai militanti della Lega", ha avvertito Riccardo Molinari, capogruppo della Lega alla Camera, parlando ad Agorà su Rai Tre. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it