Bankitalia replica a Consob: la avvertimmo su banche venete

Bankitalia replica alla Consob che aveva accusato la banca centrale di non essere stata avvisata sui problemi relativi alle banche venete. La segnalazione della Banca d'Italia alla Consob nel novembre 2013 sull'incoerenza del prezzo dell'aumento di capitale di Veneto banca, ha detto il capo della Vigilanza di Banca d'Italia, Carmelo Barbagallo, nel corso della sua testimonianza di fronte alla commissione d'inchiesta, era più che sufficiente per far scattare un warning dell'altra autorità. Se poi l'autorità non agisce non so, non so cosa sia successo nei comitati tecnici". La Banca d'Italia, ha spiegato Barbagallo, segnalò che il prezzo per l'aumento di capitale di Veneto Banca era "incoerente con il contesto economico. Nel momento in cui la Consob ritiene di non avere i mezzi per poter fare una verifica poteva chiedere a noi, cosa che non ha fatto. Ricordo che esiste un luogo deputato a scambio di informazione, il comitato tecnico e lì poteva chiedere. Se non avesse avuto i mezzi avrebbe potuto dire che non li aveva e avremmo ispezionato noi".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it