Aldo Moro, a via Fani l'omaggio del Parlamento e dei partiti

Trentotto anni fa il rapimento del presidente della DC

Aldo Moro, a via Fani l'omaggio del Parlamento e dei partiti
 Strage Via Fani rapimento Aldo Moro - agf

Roma  - Il presidente del Senato, Pietro Grasso, e la vicepresidente della Camera Marina Sereni hanno deposto due corone d'alloro in omaggio ad Aldo Moro, rapito dalle Br il 16 marzo del 1978, giorno della presentazione del nuovo governo Andreotti. Un omaggio reso anche ai cinque uomini della scorta del presidente Dc, Oreste Leonardi, Francesco Zizzi, Domenico Ricci, Raffaele Iozzino e Giulio Rivera, uccisi la mattina del rapimento, in via Fani.

Alla cerimonia, il comandante generale dei Carabinieri, Tullio Del Sette, il capo della Polizia, Alessandro Pansa, il Questore di Roma, Nicolo' D'Angelo, e il Prefetto della Capitale, Franco Gabrielli. Questa mattina anche il Pd ha reso omaggio alla memoria dello statista dc. Nella delegazione Dem, Gero Grassi, il vicesegretario Pd, Lorenzo Guerini, il capogruppo alla Camera, Ettore Rosato.

Prima del suo intervento alla Camera per le comunicazioni del presidente del Consiglio in vista del prossimo Consiglio Ue, anche Matteo Renzi ha rivolto "un pensiero alle famiglie delle vittime della strage di via Fani e di Aldo Moro". Nell'anniversario dell'eccidio della scorta e del rapimento del presidente Dc, i membri del governo presenti in Aula alla Camera si sono alzati in piedi, insieme all'emiciclo che ha rivolto un applauso di omaggio. "Il sentimento di attaccamento al loro lavoro degli uomini della scorta e la visione lungimirante del presidente Moro - aggiunge Renzi - possano aiutare tutti noi a essere all'altezza dei nostri compiti". (AGI)